Volontari dalle nostre zone nel Bellunese; racconti di una situazione drammatica

I volontari della Protezione civile al loro arrivo nelle zone isolate

Ci sono anche volontari di Protezione civile dalle Groane in azione in queste ore nelle zone alluvionate del Bellunese.

Una prima squadra del gruppo di Protezione civile della Sei, Servizi di emergenza integrati, che raduna volontari di Caronno Pertusella, Misinto, Cogliate e Lazzate, è partita mercoledì alla volta dell’Alto Veneto per portare soccorso.

Il primo obiettivo è quello di raggiungere le zone isolate dove ci sono ancora molte famiglie senza luce e senz’acqua, dopo la devastazione portata da pioggia e vento.

I volontari di Sei sono riusciti a raggiungere Alleghe in provincia di Belluno. “Surreale… non c’è corrente, non c’è acqua, non c’è linea… C’è solo la devastazione più totale” -il loro primo racconto.

“Un po’ di corrente l’abbiamo portata con il nostro generatore da 50Kw, vediamo di dare una mano alla splendida gente di queste valli” – il messaggio rilanciato sulle pagine Facebook dei volontari.

Altri volontari di Protezione civile hanno annunciato la loro partenza dalle nostre zone nelle prossime ore.