Caronno Pertusella: spacciatore in fuga, trova la polizia… sotto casa

Nella notte di sabato scorso la Polizia di Stato ha arrestato, per detenzione di droga ai fini di spaccio, un tunisino di 28 anni, S.F., pregiudicato residente a Caronno Pertusella, regolare sul territorio italiano.

 

Gli agenti del Commissariato di Rho Pero della Questura di Milano lo monitoravano da giorni, nell’ambito di una costante azione di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, trovando così conferma ai loro sospetti: era uno spacciatore.

Gli agenti lo hanno fermato alla guida di uno scooter in via Asilo a Rho: seguendolo, hanno assistito alla consegna di una dose di droga a un acquirente.

Hanno cercato di bloccarlo nell’immediatezza dei fatti, ma S.F., per sottrarsi al controllo, è fuggito a gran velocità verso il centro cittadino, imboccando via Madonna e via Matteotti contromano.

I poliziotti lo hanno perso di vista, ma sapevano bene dove si sarebbe rifugiato: raggiunto Caronno, lo hanno atteso sotto la sua abitazione, in via Trieste, dove si è presentato qualche ora dopo.

A quel punto lo hanno accompagnato in casa, dov’era presente la moglie, cittadina italiana, titolare di un bar a Rho, e hanno eseguito in loro presenza una perquisizione domiciliare: nel box hanno trovato occultato un sacchetto con 50 grammi di cocaina, un bilancino di precisione e tutto il materiale utile per il confezionamento dello stupefacente, pronto per essere venduto al dettaglio; c’era anche lo scooter a bordo del quale il 28enne era scappato a Rho. 

L’uomo ha confermato ciò che avevano già visto i poliziotti, cioè che in via Asilo aveva ceduto una dose di cocaina a un suo cliente, per altro identificato e sul conto del quale si sta procedendo con sanzioni di tipo amministrativo (essendo solo un consumatore).

Insieme con S.F., gli agenti hanno ripercorso il tragitto della rocambolesca fuga, recuperando in un vaso di fiori, posto in via Martinelli, un sacchetto di cellophane contenente 27 confezioni monodosi di cocaina, per un totale di 15 grammi circa, che lo spacciatore aveva lanciato mentre scappava.
Lo spacciatore è stato accompagnato negli Uffici del Commissariato e tratto in arresto, in flagranza di reato, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

(Foto archivio)