Furgone dei rifiuti sprofonda in una buca; sotto c’è una “caverna” di 30 metri quadri

occhi pollini Un furgone per la raccolta dei rifiuti è sprofondato con una ruota in una buca che si è aperta all’improvviso nella strada a Cogliate.

L’incidente, poco prima delle 8 in una traversa interna della via Piave, ha evidenziato la presenza del fenomeno degli “occhi pollini”, con una voragine che alla profondità di 4 metri presenta una “camera” vuota di circa 30 metri quadri.

“Occhio pollino” è un termine informale diffuso anche tra i non addetti ai lavori per definire una serie di fenomeni che provocano cedimenti del terreno non visibili in superficie.

In Lombardia questo tipo di fenomeni è diffuso soprattutto nelle aree di alta pianura ad Ovest dell’Adda ed è oggetto di monitoraggio da parte di diversi enti.

Per rimuovere il furgone intrappolato e ispezionare le condizioni del sottosuolo sono intervenute 2 squadre di Vigili del fuoco, una da Lazzate, l’altra da Saronno.

Il conducente del furgone è uscito illeso anche se il rischi corso è stato particolarmente elevato.

I pompieri hanno sollevato l’autocarro utilizzando dei cuscini ad aria.

Poi hanno provveduto alla messa in sicurezza della zona, coprendo con delle assi la buca e transennando la strada.

Sul posto anche Polizia locale e ufficio tecnico comunale.