Al via a Caronno una scuola di arabo: “Per integrare e non perdere la propria cultura”

Con una delibera approvata nei giorni scorsi, la giunta di Caronno Pertusella ha accolto la richiesta dell’associazione Attadamun di Solaro di mettere a disposizione spazi pubblici per una scuola di lingua araba.

Proprio così: per la prima volta nel Saronnese, un’amministrazione si adopera per favorire lo studio dell’arabo, da parte sia dei figli di extracomunitari (prevalentemente marocchini), nati in Italia, sia di caronnesi.

Le lezioni si terranno ogni domenica, dalle 8.15 alle 14, nelle aule messe a disposizione alla scuola media De Gasperi dal Consiglio d’istituto.

 

L’obiettivo degli assessorati alla Cultura e alle Pari opportunità, così come fatto con la Festa dei Popoli, è contribuire a una migliore convivenza.

Per l’assessore Cinzia Banfi “è importante aiutare i ragazzi a mantenere e conoscere la loro cultura di origine.

Spesso i genitori di questi allievi lamentano che non sanno nulla del Paese da dove provengono e nemmeno la lingua: ecco, questa è l’occasione per imparare le basi”.

Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun contributo pubblico. Si può acquistare in formato cartaceo in circa 200 punti vendita a nord di Milano, oppure in formato digitale per Pc, tablet e smartphone, dal nostro store.