Origgio: agli arresti domiciliari, spacciava in casa

A insospettire è stato il viavai di persone che giravano attorno alla sua casa, cosicché l’uomo è stato denunciato per spaccio di droga.

A finire nei guai a Origgio è stato un tunisino di 30 anni, che si è scoperto spacciava droga mentre si trovava agli arresti domiciliari.

Attirati dai giovani che circolavano nei pressi dell’abitazione, soprattutto tossicodipendenti, i carabinieri hanno predisposto servizi di osservazione e pedinamento: fino a quando hanno eseguito una perquisizione nell’alloggio, trovando sette grammi di cocaina, già suddivisa in dosi, oltre a 500 euro in contanti (frutto dello spaccio) e a un bilancino di precisione.

L’extracomunitario è stato denunciato: dovrà rispondere dell’accusa di spaccio di stupefacenti.

Le indagini, intanto, proseguono per accertare la provenienza della cocaina.

 

Fotto archivio:  i carabinieri di Caronno Pertusella

Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun contributo pubblico. Si può acquistare in formato cartaceo in circa 200 punti vendita a nord di Milano, oppure in formato digitale per Pc, tablet e smartphone, dal nostro store.