Perchè Milano è la città in cui si vive meglio?

 

La città italiana dove si vive meglio sarebbe proprio Milano. E’ questo il risultato emerso dal consueto sondaggio della prestigiosa testa Sole 24 Ore sulla Qualità della Vita. La classifica è giunta alla sua 29esima edizione e vede primeggiare proprio il capoluogo lombardo per il 2018.
Certamente non tutti i milanesi si troveranno d’accordo, ma i dati parlano chiaro. Quali dati?

La classifica delle città italiane viene stilata tenendo conto di ben 42 indicatori che sono suddivisi in sei aree tematiche: Ricchezza e consumi, Affari e lavoro, Ambiente e servizi, Demografia e società, Giustizia e sicurezza, Cultura e tempo libero.

Milano,naturalmente primeggia per ricchezza e consumi (prima per depositi in banca pro capite e consumi medi delle famiglie in beni durevoli) ma è anche è seconda in classifica per prezzo medio di vendita delle case.

Dato sconfortante invece: il capoluogo lombardo è ultimo per il costo medio degli affitti.

Altro dato positivo riguarda l’occupazione: Milano è infatti al terzo posto per il tasso di occupazione tra i 15 e i 64 anni (69,5%).
Meno bene la questione della sicurezza (furti e rapine) per cui Milano risulta seconda solo a Napoli.

La cultura? Si può fare di meglio: nonostante l’enorme offerta della città, Milano è solo al terzo posto per la spesa riservata a spettacoli.
Una curiosità? Milano ha ottenuto il primo posto per la prima volta solo quest’anno.

Tra il 2003 e il 2016 infatti si è ritrovato in seconda posizione per quattro volte, sfiorando il podio.

I dati sono molto interessanti e riguardano moltissime altre città italiane. Tutte le informazioni qui.

Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun contributo pubblico. Si può acquistare in formato cartaceo in circa 200 punti vendita a nord di Milano, oppure in formato digitale per Pc, tablet e smartphone, dal nostro store.