Nasconde in garage 250 chili di fuochi d’artificio illegali: denunciato un turatese

Ben 250 chili di fuochi d’artificio in garage: è il  maxi sequestro di pre-Capodanno eseguito dai carabinieri della stazione di Cislago.
L’operazione risale a ieri mattina, quando i militari della locale stazione, in collaborazione coi colleghi della stazione di Turate, hanno denunciato in stato di libertà S.P., 41enne commerciante turatese, con precedenti di polizia, responsabile di commercio abusivo di materiale pirotecnico e omessa denuncia di materiale esplodente.

Come ogni anno, i carabinieri hanno intensificato l’attività di contrasto al commercio illegale di artifici pirotecnici per scongiurare il consueto verificarsi di incidenti in corrispondenza dei festeggiamenti del Capodanno. Nel corso di quest’attività, hanno perquisito le abitazioni di S.P.,  prima a Gerenzano e poi a Turate. Nel territorio comasco, in un garage di pertinenza della casa, hanno trovato ben 250 chili di articoli pirotecnici, suddivisi in oltre 30 scatole. Il materiale, per lo più privo di categoria di riferimento e marchiatura “CE”, di concerto con la Procura della Repubblica di Como, è stato interamente sequestrato.