Discorso di Capodanno: “Finita la pacchia” Beretta di Senago come Salvini

“E’ ora di dire basta, la pacchia è finita” a Capodanno Magda Beretta come Matteo Salvini. Il sindaco di Senago ce l’ha con i migranti come il leader della Lega? No, la sua è una battaglia “contro i furbetti che non pagano il servizio mensa a discapito dell’intera comunità”.

Lo annuncia nel suo discorso di fine anno postato nelle ultime ore su Facebook (qui il link per poterlo vedere integralmente). Dodici minuti di dialogo in cui Beretta legge i risultati ottenuti dalla sua amministrazione nell’ultimo anno e mezzo. Al centro dell’azione amministrativa ci sono le scuole. “Sono centinaia di interventi di manutenzione con nuovi intonaci e imbiancature grazie al contributo di Regione Lombardia”, spiega Beretta. “Abbiamo avviato anche verifiche sugli edifici scolastici per scuole sicure e monitorate anche sotto il profilo del calore”.

Un’altra parola d’ordine è sicurezza. “Abbiamo richiesto la presenza dell’esercito nel parco delle Groane, ma anche avviato il controllo di vicinato e richiesto nuove telecamere sul territorio”, sottolinea il sindaco. “Attraverso il daspo urbano abbiamo perseguito l’abusivismo e l’accattonaggio, con il decreto Salvini siamo certi di ottenere nuovi risultati”.

Al centro del discorso anche la riapertura di alcune strade di Senago da tempo attese.

“In via per Cesate sono iniziati i lavori che riapriremo nei primi giorni del 2019 e per via Isolino ci sono novità anche da questo fronte”, spiega Beretta. “Abbiamo fatto la gara d’appalto per affidare i lavori in vista della riapertura mentre per la bretella di via Stati Uniti d’America è stata scorporata dal progetto delle vasche di laminazione”.

E poi ci sono i nuovi progetti che vedranno la luce proprio nel nuovo anno. “Abbiamo portato a casa la riqualificazione della tramvia Milano-Limbiate gratis”, spiega “Abbiamo inaugurato il nuovo centro anziani in via Risorgimento e per il 2019 è previsto il taglio del nastro della Residenza Sanitaria per Anziani di via Marzabotto”.

 

Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun contributo pubblico. Si può acquistare in formato cartaceo in circa 200 punti vendita a nord di Milano, oppure in formato digitale per Pc, tablet e smartphone, dal nostro store.