Saronno, due nuovi casi di Epatite A tra i bambini della scuola d’infanzia Collodi

Epatite SaronnoDue nuovi casi di epatite A sono stati riscontrati tra i bambini che frequentano la scuola d’infanzia “Collodi” di via Toti a Saronno.

Si aggiungono al caso riscontrato nel mese di dicembre, che aveva fatto scattare la proposta di vaccinazione gratuita per circa 180 persone tra bambini e personale della scuola.

“In questi giorni -si spiega da Ats Insubria – sono terminate le sedute vaccinali. Nonostante tutti i bambini interessati siano stati invitati alla vaccinazione, ad oggi, risultano essersi vaccinati complessivamente 95 bambini su 140; sei bambini risultavano già immuni per vaccinazione pregressa”.

Sempre una nota dell’Ats Insubria precisa che “I genitori sono informati che il centro vaccinale di Saronno di Asst Valle Olona continuerà, anche nei prossimi giorni, a dare l’opportunità di eseguire la vaccinazione a chi non abbia ancora provveduto”.

Sempre l’agenzia per la tutela della salute ha confermato alla scuola la disponibilità dei propri specialisti ad organizzare un incontro con genitori e operatori.

Aggiornati sulla situazione anche il sindaco di Saronno, Alessandro Fagioli, e i pediatri di famiglia.

L’epatite A è una malattia virale acuta che colpisce il fegato.

Ha un periodo di incubazione fra i 15 e i 50 giorni e si trasmette per via oro-fecale: mani, alimenti o oggetti contaminati direttamente o indirettamente da feci di soggetti malati che entrino in contatto con la bocca di un soggetto sano.

Può accadere che la persona malata, anche prima di manifestare i sintomi, contagi le persone che condividono lo stesso ambiente in conseguenza di inadeguati comportamenti igienici ed, in particolare, di una scarsa igiene delle mani soprattutto dopo l’utilizzo dei servizi igienici e prima dell’assunzione dei pasti.

La malattia si manifesta con malessere generale, inappetenza, stanchezza, nausea, dolori addominali, talvolta febbre, colore giallastro. Molte volte però l’epatite decorre con sintomatologia sfumata.

Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun contributo pubblico. Si può acquistare in formato cartaceo in circa 200 punti vendita a nord di Milano, oppure in formato digitale per Pc, tablet e smartphone, dal nostro store.