Alberi pericolosi, alta velocità e furti: in rivolta a Caronno l’Oltrestazione

Protestano i residenti del rione Oltrestazione di Caronno Pertusella: alberi non potati, alta velocità e furti non danno tregua, tant’è che si chiede più sicurezza a un Comune “che ci ha abbandonato”, è la corale lamentela.

Si contestano gli alberi altissimi che non vengono potati da anni.

 

Senza contare l’alta velocità, che rende pericolose le vie trafficate da camion che escono dalle ditte limitrofe (“lo scorso anno ci è scappato anche il morto”, denunciano gli abitanti); a ciò si aggiunge la mancanza di marciapiedi, che rende pericoloso camminare e andare in bicicletta, col costante rischio di essere travolti (inutile la richiesta di posizionare dei dossi, “mai ascoltata”); ci sono poi state ripetute segnalazioni alla polizia locale degli atti vandalici compiuti nei sottopassi pedonali.

 

“Qualche settimana fa si è tutto ulteriormente aggravato – riferisce la portavoce dei residenti, Cristina Giudici, la quale si è fatta anche promotrice di una petizione – Fra le vie Gran Sasso e Monsignor Banfi si sono ripetuti numerosi furti nelle case e i carabinieri hanno consigliato di illuminare di più la zona come deterrente per i ladri.

 

E il Comune che fa? Invece che potenziare l’illuminazione, ha addirittura sostituito le luci dei già risicati lampioni con luci led che con le nebbie recenti hanno reso la zona ancor più tetra e buia”.

In foto: un albero non potato in via Gran Sasso

Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun contributo pubblico. Si può acquistare in formato cartaceo in circa 200 punti vendita a nord di Milano, oppure in formato digitale per Pc, tablet e smartphone, dal nostro store.