Omofobia, 35enne di Ceriano insultato su Google: “Non tollero i gay”

È finita a insulti omofobi su Google una recensione a un locale di Monza per Matteo Brambilla di Ceriano Laghetto. Tutto ha avuto inizio da un aperitivo in centro a Monza, qualcosa però di quel servizio ricevuto a lui non è piaciuto. Il titolare del locale ha replicato insultandolo: “Non tollero i culattoni, froci e simili”.

Matteo su Google ha scritto:
Purtroppo recensione negativa. Ottima location ma
1) nonostante bar mezzo vuoto non abbiamo potuto scegliere il tavolo. Essendo in due ci sono stati indicati tavoli per due persone. Uno attaccato all’ingresso — rifiutato — e quindi ci siano dovuti incastrare tra due tavoli già occupati.
2) cameriere non ha risposto al nostro “grazie” quando ha portato le bevande ordinate (i mancati “grazie” e “prego” sono qualcosa che non tollero proprio).
3) nemmeno un “buongiorno/arrivederci” da parte del collega a cui abbiamo pagato il conto
4) 7 euro per uno spritz a Monza direi che è eccessivo.

Immediata la replica del titolare del locale: “Io sottoscritto titolare di questa attività non ho alcun obbligo formale di augurare “buongiorno” o “arrivederci” a nessuno che lo meriti davvero, e come lei non tollera i mancati “grazie” e “prego”, cosa che come detto non frega a nessuno e lascia anzi solo una percezione incredibilmente patetica, io non tollero i culattoni froci e simili, e qualsiasi devianza analoga, i quali mi fanno letteralmente rivoltare, rigurgitare, che quindi non ho alcun interesse non solo a rivedere, ma non appena ne avverto la malaugurata percezione nei dintorni mi auguro che si levino al più presto di torno, e che spariscano dalla mia vista”.