Broker NO ESMA: cosa sono e come funzionano

 broker no esma
Chi ha maturato una pur minima esperienza nel comparto del trading online e, in particolar modo, delle opzioni binarie, probabilmente avrà notato la crescente diffusione dei broker NO ESMA, ovvero di intermediari che non sono soggetti alla disciplina ESMA e, di conseguenza, possono proporre il trading binario in maniera molto più flessibile.

Ma che cos’è ESMA? E come funzionano le opzioni binarie con i broker NO ESMA?

Cos’è ESMA

Cominciamo con il capire che cos’è ESMA, e perché parliamo di broker NO ESMA per opzioni binarie.
ESMA è un’authority europea che ha imposto alcune limitazioni ai broker e agli intermediari finanziari con sede legale in Europa.

Sintetizzando una complessa normativa, rammentiamo che sulla base della disciplina ESMA i broker che sottostanno alle sue regole non possono proporre agli investitori retail (qui, ai piccoli e medi trader) delle opzioni binarie.

I broker ESMA non possono nemmeno offrire dei bonus, e devono rispettare delle limitazioni piuttosto rigide alla leva finanziaria.
Ne consegue che con i broker NO ESMA il trader non dovrà rispettare queste limitazioni.
Broker NO ESMA per i trader europei

Anche se ESMA ha proibito ai broker europei di offrire ai clienti delle opzioni binarie, in realtà è comunque possibile continuare a fare trading attraverso questo strumento dichiarandosi trader professionista o, più semplicemente, andando a utilizzare i broker NO ESMA, ovvero – come abbiamo già anticipato – quei broker che possono offrire i propri servizi senza rispettare le limitazioni ESMA, poiché risiedono al di fuori della propria area di competenza.

I broker NO ESMA sono oggi numerosissimi, e sono disponibili online per investire in opzioni binarie anche da parte dei trader italiani.

Non tutti, evidentemente, saranno in grado di proporre tutte le garanzie tipiche dei broker europei, ma i migliori broker NO ESMA per le opzioni binarie potranno comunque assicurare la migliore serenità.

Autorizzazioni dei broker NO ESMA

I broker europei sono fortemente regolamentati dalla MIFID, una direttiva europea molto importante, poiché permette a tutti i trader di potersi garantire alcuni benefici e diverse tutele. Si pensi, ad esempio, alla separazione tra i capitali propri e quelli del broker, in maniera tale da tenere il trader al riparo da eventuali fallimenti del broker. O ancora all’assenza di conflitti di interessi tra il broker e gli strumenti proposti, oppure ai controlli effettuati periodicamente sulla solvibilità del broker e sulla sua liquidità.

Il fatto che i broker NO ESMA non applicano quanto indicato dalla direttiva MIFID, non significa comunque che non vi siano delle regole che questi operatori devono rispettare.

Per esempio, i broker NO ESMA con sede in Australia devono subire i controlli dell’ASIC, l’ente locale che verifica l’operato dei broker, con regole molto rigide che però consentono comunque l’utilizzo di proposte di opzioni binarie agli investitori retail, e una leva finanziaria particolarmente elevata.

Alcuni broker decidono invece di seguire le autorizzazioni di IFMRRC, un ente privato che è sorto proprio per poter sopperire alla mancanza di autorità nazionali in quei Paesi “deregolamentati”. Oppure, i broker giapponesi sottostanno all’autorità della FSA, l’ente che si occupa di controllare gli intermediari finanziari che qui operano.
Perché investire con i broker NO ESMA

A questo punto, dovrebbe essere piuttosto chiaro per quale motivo sia utile cercare di investire con i broker NO ESMA: si tratta di operatori che possono proporre ai trader la possibilità di investire in strumenti finanziari che non sono ammessi da altri broker, e spesso con leve finanziarie e flessibilità maggiormente ampie rispetto a quelle dei broker MIFID.

Naturalmente, il nostro suggerimento non può che essere quello di scegliere l’operatore di vostro riferimento tra i migliori broker NO ESMA, leggendo attentamente termini e condizioni di funzionamento.