Nerviano, accumulo illecito di rifiuti, tre persone denunciate dai carabinieri

carabinieri Nerviano Tre persone sono state denunciate per la cattiva gestione della “Cava Sempione” di Nerviano.

I carabinieri forestali della stazione di Garbagnate Milanese hanno completato gli accertamenti su delega della Procura della Repubblica di Milano.

Le indagini, partite da un esposto, hanno consentito di riscontrare una illecita attività di recupero e messa in riserva di rifiuti non pericolosi, ammontanti ad almeno 3083 tonnellate, in mancanza della prescritta autorizzazione ambientale.

Dai sopralluoghi nella cava emergevano ulteriori violazioni alla normativa ambientale relative agli scarichi.

In particolare venivano contestati sia gli scarichi delle acque meteoriche di dilavamento dei rifiuti provenienti dalla aree di stoccaggio, sia di quelle provenienti dalle vasche di decantazione che finivano nel lago di cava.

Veniva inoltre scoperta una discarica di rifiuti speciali non autorizzata, consistente nell’accumulo sistematico di rifiuti speciali quali macerie da demolizione mescolati a terra da scavo, lungo le scarpate delle vasche di decantazione e del lago di cava.

Questa illecita gestione aveva l’effetto di ridurre progressivamente la capacita’ dell’invaso delle vasche di decantazione e trasformare definitivamente le caratteristiche morfologiche del lago di cava.

Tre cittadini italiani con cariche di responsabilità all’interno della società  che gestisce la cava sono stati denunciati per gestione illecita di rifiuti, discarica non autorizzata e scarico abusivo di reflui.

Ora la cava dovrà essere oggetto di operazioni per il ripristino dello stato dei luoghi e superamento della violazioni riscontrate.