Diverbio per una precedenza: minacciato con una pistola

I carabinieri della stazione di Cislago hanno denunciato a piede libero un 47enne per minaccia aggravata: dopo un diverbio, un automobilista lo ha minacciato con un’arma (rivelatasi poi un giocattolo).

Alle 8 del mattino un gerenzanese ha comunicato alla Centrale Operativa dei Carabinieri di Saronno di essere stato minacciato da uno sconosciuto con una pistola puntatagli al viso.

Il gerenzanese aveva appena accompagnato il figlio a scuola quando, dopo un diverbio per una mancata precedenza, lo sconosciuto gli avrebbe puntato l’arma contro, fuggendo subito dopo.

Ottenuta la descrizione dell’auto in fuga – un’Alfa Romeo Giulietta nera – in pochi minuti i militari dell’Arma di Saronno hanno setacciato la Varesina disponendo una fitta rete di posti di controllo per bloccare l’aggressore armato.

Proprio sul tratto di strada compreso fra Cislago e Gerenzano, una pattuglia della stazione di Cislago, con l’ausilio di altre tre pattuglie accorse sul posto, ha rintracciato e bloccato il veicolo segnalato.

I Carabinieri hanno perquisito il conducente: all’interno del marsupio custodiva una pistola giocattolo, fedele riproduzione di una Beretta calibro 9, priva di tappo rosso.

Sequestrata l’arma giocattolo, il 47enne, originario della provincia di Palermo, è stato accompagnato in caserma per ulteriori accertamenti e denunciato alla Procura della Repubblica di Busto Arsizio per minaccia aggravata.

Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun contributo pubblico. Si può acquistare in formato cartaceo in circa 200 punti vendita a nord di Milano, oppure in formato digitale per Pc, tablet e smartphone, dal nostro store.