Ceriano, bosco in fiamme sul fronte strada, il sindaco: “Gli spacciatori sono nervosi”

Ceriano incendio Parco GroaneIncendio nei boschi del Parco delle Groane, nel tardo pomeriggio di oggi a Ceriano Laghetto.

Le fiamme si sono sviluppate nella fascia boschiva a ridosso della via Laghetto, provinciale che collega Ceriano a Cesano Maderno.

Si tratta della zona, nei pressi del Villaggio Brollo, quotidianamente frequentata dagli spacciatori di droga, che riforniscono clienti in arrivo in auto o lungo i binari della ferrovia Saronno-Seregno.

Per domare le fiamme sono intervenuti rapidamente i Vigili del fuoco dei distaccamenti di Lazzate e Saronno, oltre alle Guardie ecologiche volontarie del Parco delle Groane.

 

L’incendio è stato risolto in breve tempo. Nessun dubbio sull’origine dolosa da parte del sindaco di Ceriano, Dante Cattaneo, che ha commentato l’accaduto con un post sulla sua pagina Facebook.

Prima gli insulti al nostro ministro Salvini, oggi un incendio appiccato nel bosco, fortunatamente domato grazie a Vigili del Fuoco e Guardie Ecologiche Volontarie.
Sono nervosi! Sanno che, dopo anni in cui hanno potuto fare ciò che volevano con la sinistra al Governo, ora la pacchia sta per finire anche per loro. Spacciatori clandestini? Cancelliamoli!”

E’ questo il periodo peggiore per il rischio incendi nel Parco delle Groane, poichè la vegetazione è estremamente secca e resterà così almeno fino ad aprile inoltrato.

Basta una scintilla, dolosa o accidentale, per innescare le fiamme, come già accaduto di recente.