Morto il pilota caduto ieri a Ceriano, aveva 31 anni era di Tavernerio

Moto Cross Ceriano
Una gara al crossodromo di Ceriano (foto di archivio)

Jacopo Pontiggia, 31 anni di Tavernerio (Co) è morto questa mattina all’ospedale di Niguarda dove era ricoverato ieri pomeriggio in seguito alla drammatica caduta in moto sulla pista da cross di Ceriano Laghetto.

Il pilota comasco, iscritto al Moto Club “Natale Noseda” di Intimiano è rimasto vittima di un incidente drammatico poco prima delle 16 di sabato, mentre girava sulla pista da cross nel Parco delle Groane.

Un incidente che ha lasciato tutti esterrefatti, a partire dal gestore della pista, dove ogni giorno si presentano appassionati di cross per girare, ma che nei fine settimana si riempie di piloti di tutte le età.

Proprio il titolare della circuito, Fabrizio Premi, è stato il primo a soccorrere il pilota comasco, dopo averne osservato la bruttissima caduta.

L’allerta ai soccorsi è stata immediata e in pochi minuti sono giunti sul posto un’ambulanza e l’elicottero del 118.

Il pilota è stato rianimato sul posto e trasferito in elicottero a Niguarda ma le sue condizioni sono apparse subito critiche.

Nonostante le cure di medici, Jacopo Pontiggia, si è spento questa mattina in ospedale.

I carabinieri della compagnia di Desio stanno svolgendo le indagini per ricostruire la dinamica dell’accaduto.

Al momento, tra le ipotesi, si pensa ad un guasto meccanico della moto, una 250 cc., che avrebbe subito un’accelerazione anomala prima che il pilota affrontasse uno dei salti della pista, nel corso del quale è caduto malamente a terra.

Pur indossando casco e tutte le protezioni del caso, obbligatorie per girare in pista, il 31enne ha subito lesioni che si sono rivelate fatali.