L’ex amministratore di Trenord arrestato a Linate, deve scontare più di 4 anni di carcere

Giuseppe Biesuz
Giuseppe Biesuz (immagine del suo profilo Twitter)

L’ex amministratore delegato di Trenord, Giuseppe Biesuz, è stato arrestato ieri all’aeroporto di Milano Linate, dove stava per imbarcarsi sul volo delle 13,30 diretto a Londra.

L’ex primo dirigente di Trenord era destinatario di un provvedimento di cattura emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Milano e relativo ordine di carcerazione.

Deve scontare la pena definitiva di 4 anni, 9 mesi e 9 giorni di reclusione per i reati di truffa, false attestazioni e bancarotta fraudolenta.

Biesuz si era presentato normalmente al controllo passaporti dell’aeroporto cittadino ma gli operatori dell’Ufficio Polizia di Frontiera hanno avuto subito qualche sospetto.

Il personale, diretto dal primo dirigente della Polizia di Stato, Maria Delizia Gotti e specializzato nel controllo documentale, verificavano un’anomalia a carico del 57enne italiano nato in Svizzera.

Con la collaborazione dei Carabinieri del Nucleo Investigativo di Milano, è stata appurata l’esistenza del provvedimento a suo carico e ne è stata data esecuzione con l’arresto e il trasferimento in carcere.

Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun contributo pubblico. Si può acquistare in formato cartaceo in circa 200 punti vendita a nord di Milano, oppure in formato digitale per Pc, tablet e smartphone, dal nostro store.