Cusano: quando cittadini e associazioni si prendono cura della città

Cittadini e associazioni si prendono direttamente cura di Cusano Milanino, la città giardino.

Il regolamento per la cura condivisa dei beni comuni è stato approvato giusto un anno fa, ma solo adesso s’appresta a trovare concreta applicazione.

Infatti sono pervenute in municipio diverse richieste di collaborazione da parte di cittadini che vogliono impegnarsi per la propria comunità. Le istanze sono intanto all’esame degli uffici per verificare fattibilità e coerenza con il regolamento e quindi sulla scia sottoscrivere i patti di collaborazione.

Ma quali sono le proposte avanzate? Le più disparate.

Per esempio un cittadino desidera salvare una piccola isola ecologica in un parco urbano in cui degli uccelli l’hanno scelto come habitat.

Un’azienda che vuole occuparsi della cura e dell’abbellimento di una rotonda all’incrocio di due importanti assi urbani; un’associazione di giovani disponibile a sviluppare progetti culturali e a realizzare visite guidate per la conoscenza degli edifici di importanza storico artistica della città.

La proposta di piantature uno spazio pubblico è dedicarlo a una ragazza cusanese scomparsa recentemente; un’associazione che desidera riqualificare un’area per i cani secondo un progetto di mobility dog. Insomma le proposte non mancano.

“La collaborazione di cittadini e associazioni – afferma la vicesindaco Lidia Arduino- è molto importante e soprattutto concorre ad aumentare il senso di appartenenza alla comunità e la consapevolezza che è sempre più bello avere cura degli spazi pubblici”.

Non è tutto. L’amministrazione comunale, volendo garantire negli interventi urbani qualità e decoro urbano, è pronta a incaricare un professionista per predisporre un documento sulle linee guida della qualità e decoro urbano.

Uno strumento per regolamentare e individuare modelli a cui ispirarsi nella progettazione degli spazi pubblici e in particolare con quegli elementi di attività private (dehor, segnaletica, tende ecc…) che occupano e interagiscono con le superfici pubbliche.

Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun contributo pubblico. Si può acquistare in formato cartaceo in circa 200 punti vendita a nord di Milano, oppure in formato digitale per Pc, tablet e smartphone, dal nostro store.