Saronnese, per rilanciare il commercio, nasce l’associazione “Antiche Brughiere”

Con delibere dei consigli comunali approvate all’unanimità nelle ultime sedute, è nata nel Saronnese l’associazione senza scopo di lucro denominata “Distretto del Commercio Antiche Brughiere”.

Un nome che fa riferimento alla grande quantità di brughiere presenti in questa zona, censite da una vecchia mappa che le indicava soprattutto a Caronno Pertusella e Gerenzano.

Obiettivo: rilanciare il commercio di vicinato, facendo risollevare i piccoli negozi schiacciati dalla concorrenza delle grosse catene commerciali. Già nel maggio del 2014 era stato costituito il Distretto Intercomunale Diffuso. Che cosa cambia, dunque, rispetto ad allora?

Costituendosi in associazione, i Comuni di Caronno Pertusella, Cislago, Origgio, Gerenzano e Uboldo, con la Confcommercio Ascom Saronno, intendono cooperare “in uno spirito di collaborazione, e con l’intento di dare continuità nel tempo a questa esperienza”, è scritto nelle delibere.

Con la forma associata, dunque, aumenterà il confronto tra Comuni, che potranno portare avanti iniziative univoche e richiedere finanziamenti regionali insieme, avendo più chance di ottenerli per un territorio più vasto (di circa 57mila abitanti).

Ecco gli obiettivi: promuovere e valorizzare un centro commerciale all’aperto, a cominciare dal potenziamento del turismo, dando a negozianti, ristoratori e albergatori la possibilità di usufruire di fondi per il rifacimento di insegne e vetrine, nonché ai Comuni sovvenzioni per riqualificare centri, arredi urbani e illuminazione; si punterà poi sulla tecnologia, incentivando i siti internet per pubblicizzare prodotti e servizi; grande spazio sarà riservato alla promozione di eventi.

Tutte attività fondamentali in un periodo nel quale il commercio di vicinato è stato messo in ginocchio dai centri commerciali.

Dalla loro, però, i piccoli negozianti e artigiani hanno la qualità e la professionalità, due armi con cui possono affrontare la crisi e risollevarsi.

Del resto nel Saronnese la situazione non è drammatica come si potrebbe pensare.

Secondo l’Osservatorio della Regione questa è una zona che dal punto di vista commerciale ha molte potenzialità: l’incremento della popolazione dimostra che è appetibile e alle chiusure di negozi corrispondono altrettante aperture.

Nello specifico, attraverso stanziamenti rapportati al numero di abitanti, ecco alcune delle finalità messe nere su bianco.

Adottare tutte le opportune iniziative di promozione e marketing per generare attrattività e valorizzare le attività economiche

Migliorare la qualità degli spazi pubblici e la loro fruibilità con interventi strutturali di qualificazione urbana.

Sviluppare attività promozionali ed eventi, aumentando la vivibilità del Distretto e la percezione sul livello di sicurezza

Costituire un sistema di governance, competenze e conoscenze per lo sviluppo.

Sviluppare la comunicazione e coordinare le attività svolte dalle associazioni locali.

Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun contributo pubblico. Si può acquistare in formato cartaceo in circa 200 punti vendita a nord di Milano, oppure in formato digitale per Pc, tablet e smartphone, dal nostro store.