Allacciarsi le scarpe

notiziarioQuando noi eravamo bambini, tanti anni fa, la nostra crescita era contrassegnata da alcuni passaggi fondamentali: imparare a camminare, imparare a parlare, imparare ad andare in bagno da soli e poi… imparare a farci il nodo alle scarpe.

Sì, era anche quello un passaggio della crescita che ci faceva sentire un po’ più adulti, un po’ come, anni dopo, imparare a farsi il nodo alla cravatta (il servizio militare a quello serviva senz’altro).
Oggi, tra le molte emergenze educative della nostra Italia, c’è anche questo: molti bambini non sanno più allacciarsi le scarpe da soli.
I genitori, anziché insegnar loro con pazienza come si fa, risolvono il problema aggirandolo, ossia acquistando scarpe con la chiusura a strappo. Furbi. Poi però quegli stessi genitori iscrivono i loro maschietti a calcio ed ecco che la “grana” del nodo alle scarpe si ripresenta e la devono risolvere, per forza, gli allenatori.

Non è uno scherzo, è un dato molto significativo. Proprio come quello delle maestre della scuola primaria.

Parlavo di recente con alcune “vecchie” maestre che mi spiegavano come un tempo a scuola i bambini arrivavano, si sedevano e si poteva cominciare a insegnare.

Adesso, invece, molti bambini sono privi dell’educazione di base che dovrebbero dar loro i genitori e le maestre, anzichè insegnare, devono sostituirsi ai genitori stessi per educare i bambini, insegnare a stare seduti, a fare silenzio, a stare attenti… proprio come gli allenatori devono insegnare ad allacciarsi le scarpe da calcio.

Piero Uboldi

Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun contributo pubblico. Si può acquistare in formato cartaceo in circa 200 punti vendita a nord di Milano, oppure in formato digitale per Pc, tablet e smartphone, dal nostro store.