Richiedenti asilo a Cesate: ne restano solo quattro

Richiedenti asilo a Cesate: in città ne restano solo quattro.

Come anticipato la scorsa settimana, a causa del decreto sicurezza 20 su 24 dei richiedenti asilo ospitati a Cesate sono stati trasferiti.

Alla fine, dei 24 ragazzi accolti nella cittadina da inizio 2016, dieci sono nella ex caserma Mancini di via Corelli, a Milano, altri dieci al centro a Bresso.

Gli altri quattro, invece, sono ancora a Cesate in quanto beneficiari della protezione umanitaria e in attesa di nuove sistemazioni.

L’arrivo dei richiedenti aveva messo in moto una grande collaborazione tra amministrazione e associazioni del territorio: ii “Modello Cesate” in materia di integrazione.

I cesatesi hanno salutato i ragazzi con una serata pubblica presso lo Sporting Cesate lo scorso 25 aprile.

Presente anche il sindaco Giancarla Marchesi, che ha anche accompagnato i ragazzi a Milano e a Bresso.

“Un’umiliazione devastante, visto che sapevano che sarei arrivata insieme ai ragazzi” è il commento amaro del sindaco su Facebook.

La Marchesi, ormai di fatto senza maggioranza, ha comunque garantito al Notiziario il proprio impegno per trovare una soluzione.

“Combatterò fino alla fine del mio mandato per questi ragazzi e per impedire che il lavoro di questi ultimi tre anni e mezzo vada in fumo”.

Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun contributo pubblico. Si può acquistare in formato cartaceo in circa 200 punti vendita a nord di Milano, oppure in formato digitale per Pc, tablet e smartphone, dal nostro store.