Gerenzano: 11 milioni di metri cubi di rifiuti che inquinano la falda

Discarica di Gerenzano: 11 milioni di metri cubi di rifiuti che inquinano la falda.

“Le parole non bastano”.

Lo afferma il Movimento 5 Stelle a proposito della richiesta di eseguire interventi concreti per la bonifica della discarica di Gerenzano.

Dell’argomento si sta discutendo ormai da molto tempo e che è stata sollecitata dal comitato locale (di cui fanno parte gerenzanesi e abitanti dei comuni del circondario).

“Ricordo che le parole non bastano a risolvere i problemi della discarica d Gerenzano. L’unico atto ufficiale passato in consiglio regionale è del M5S e chiede interventi di messa in sicurezza – sottolinea Roberto Cenci, consigliere regionale pentastellato.

“Nella discussione del bilancio del 2018 proprio il centrodestra aveva bocciato la nostra richiesta di fondi per le bonifiche”.

“L’ultimo intervento nel novembre 2018, è stato l’approvazione all’unanimità di una nostra mozione che chiedeva interventi di bonifica e sollecitava la ripresa degli incontri tecnici per il controllo e la messa in sicurezza della discarica”.

All’epoca Cenci aveva definito il no a un ordine del giorno del Movimento 5 Stelle come “una bocciatura vergognosa per chi verrà dopo di noi. I danni all’ambiente sono debiti che lasciamo alle generazioni future”.

“In consiglio regionale sostengono che le soluzioni dei problemi non hanno bandiere politiche, ma su questa vicenda le bandiere ci sono. A Gerenzano ci sono 11 milioni di metri cubi di rifiuti che inquinano la falda e la discarica è solo una delle decine che dobbiamo mettere in sicurezza in Lombardia”.

Il Comitato per la bonifica della discarica di Gerenzano, di recente, ha presentato le attuali problematiche alla Commissione regionale per l’Ambiente e la Protezione civile, a Milano.

Agli ambientalisti preme molto la piena efficienza della barriera idraulica e dell’impianto di trattamento dei reflui, nonché un sistema di monitoraggio efficace e costante.

Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun contributo pubblico. Si può acquistare in formato cartaceo in circa 200 punti vendita a nord di Milano, oppure in formato digitale per Pc, tablet e smartphone, dal nostro store.