Uboldo: pane, pizze e focacce buttati nei boschi

Ecco cosa è stato scaricato dietro la Cascina Leva

Uboldo: pane, pizze e focacce buttati nei boschi.

Per quanto incredibile, qualche panettiere ne ha avanzato parecchio e – così com’era successo qualche tempo fa – ha pensato bene (anzi, malissimo)  di disfarsene nel verde dietro la Cascina Leva.

A trovare i cumuli, non solo di pane ma anche di focacce e pizzette, è stato Ercole Galli, durante la pulizia del percorso dell’ultima “Boschilonga”.

“Chiunque sia stato, vorrei sapesse che noi della Caritas, insieme a Siticibo del Banco Alimentare, raccogliamo tutte le settimane gli avanzi di una panetteria e delle mense di Sicad e Novartis per distribuirli a sedici famiglie in difficoltà economica”.

“Perché buttare tutto quel pane quando avremmo potuto riciclarlo dandolo a chi ha bisogno?”.

Grande indignazione sui social per l’accaduto, dove fra l’altro un panificio del paese ha preso le distanze precisando che non c’entra nulla con questo abbandono.

Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun contributo pubblico. Si può acquistare in formato cartaceo in circa 200 punti vendita a nord di Milano, oppure in formato digitale per Pc, tablet e smartphone, dal nostro store.