Il Parco delle Groane oggi è più del doppio; aggiunti 12 comuni, arriva fino a Como

parco groane assembleaDa 3695 a 8249 ettari: il Parco delle Groane ha aumentato la sua superficie del 123%. L’area della riserva naturale si estende ora da Como a Milano e ha aggiunto il territorio di 12 comuni ai 17 che ne costituivano il consorzio fondato nel 1976. Oggi prende nome di “Parco delle Groane e della Brughiera Briantea”.

Venerdì scorso a Solaro, ex polveriera, si è riunita per la prima volta la prima seduta della “Comunità del Parco”, nella sua nuova forma allargata.

Pochi giorni fa sul bollettino ufficiale di Regione Lombardia è stato pubblicato il testo approvato del nuovo statuto del Parco Regionale, che accoglie i contenuti della legge regionale n. 39/2017 approvata il 21 dicembre 2017.

L’elenco degli enti che partecipano alla gestione parte dalla Città Metropolitana di Milano e prosegue con la Provincia di Monza e Brianza, la Provincia di Como e i comuni di Arese, Barlassina, Bollate, Bovisio Masciago, Cabiate, Cantù, Carimate, Carugo, Ceriano Laghetto, Cermenate, Cesano Maderno, Cesate, Cogliate, Cucciago, Figino Serenza, Fino Mornasco, Garbagnate Milanese, Lazzate, Lentate sul Seveso, Limbiate, Mariano Comense, Meda, Milano, Misinto, Novedrate, Senago, Seveso, Solaro, Vertemate con Minoprio.

Un percorso avviato oltre quattro anni fa dall’attuale assemblea del Parco con l’obiettivo di rafforzare ulteriormente il livello di tutela del verde in una delle aree più urbanizzate d’Europa.

La prima assemblea del nuovo parco è stata aperta dal presidente Roberto Della Rovere.

Oggi è una data storica -ha detto Della Rovere – perché chiude simbolicamente la sua storia il Parco delle Groane così come lo abbiamo conosciuto dal 1976 e inizia il suo percorso il nuovo Parco delle Groane e della Brughiera Briantea. Siamo l’unica realtà che effettivamente ha adempiuto all’indirizzo contenuto nella legge regionale di riordino dei Parchi con l’aggregazione tra aree naturali protette, un risultato significativo che questa Comunità può portare al territorio”.

Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun contributo pubblico. Si può acquistare in formato cartaceo in circa 200 punti vendita a nord di Milano, oppure in formato digitale per Pc, tablet e smartphone, dal nostro store.