Uboldo, Notte Gialla: più di 15 mila biglietti della lotteria contro la leucemia

Uboldo, Notte Gialla: più di 15 mila biglietti della lotteria contro la leucemia.

“E’ stata un trionfo”: commenta così, il presidente di “Quelli che… con Luca”, l’edizione 2019 della “Notte Gialla”, che ha tenuto banco lo scorso weekend nella tensostruttura del centro sportivo.

Un fiume giallo di persone ha gremito e colorato la serata di sabato.

Tutti ad ammirare la collezione delle miniature di Valentino Rossi, poi a cena in amicizia aspettando di ascoltare la “Lettera a Luca” del papà Andrea, che ha regalato minuti di emozione pura.

E’ stato quindi il momento degli aggiornamenti sul Progetto Scientifico sulla leucemia infantile, da parte dei dottori dell’ospedale San Gerardo di Monza, con la grande sorpresa del video del piccolo Davide, primo bimbo in Italia a ricevere le cellule Car-T nel 2016.

Sono ben 46mila gli euro donati al Laboratorio Tettamanti che si occupa di ricerca, seconda tranche di fondi donati con la certezza e l’orgoglio di poter dare ai medici la forza quotidiana di cui hanno bisogno nel loro difficile lavoro.

“La grande vittoria di tutti noi è oggi poter pensare concretamente e agire per tutti quei piccoli pazienti che non rispondono alla cure – ha sottolineato Ciccioni.

“Oggi si può affermare che la strada è quella giusta, che va potenziata e migliorata. Ma è quella giusta”.

Chiusura in bellezza con l’estrazione della lotteria, che ha assegnato come primo premio un casco autografato da Valentino Rossi, donato da Yamaha Motor Racing. Sono 15.802 i biglietti venduti, un record assoluto, per un totale di 31mila 604 euro destinati alla ricerca scientifica.

“Il mio grazie di cuore – rimarca Ciccioni – va a tutti quelli che hanno venduto e acquistato i biglietti, che hanno portato a questo risultato davvero straordinario”.

Un fiume di bandierine gialle e blu in onore di Flavio Fratesi, del Fan Club Valentino Rossi di Tavullia, ha omaggiato Luca raccontando quanto sia stato importante appoggiarlo moralmente durante il suo percorso in ospedale.

La band Eagles di Cantù si è unita al grande evento con l’attivissimo staff di “Quelli che… con Luca”, che ha saputo creare una grande squadra.

Poi la classica chiusura col “Minuto di casino” delle rombanti moto e il lancio dei palloncini gialli per omaggiare Luca e tutti i bambini in cielo.

Ringraziamenti all’artista Fabrizio Vendramin per la realizzazione del casco gigante di Vale, al pittore Stefano Reboa, alla Sos e alla Protezione civile, ai vigili, agli Alpini e all’amministrazione comunale, oltre che agli sponsor.

Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun contributo pubblico. Si può acquistare in formato cartaceo in circa 200 punti vendita a nord di Milano, oppure in formato digitale per Pc, tablet e smartphone, dal nostro store.