Odore di marijuana nel cortile condominiale, Polizia arresta “coltivatore” a domicilio

La Polizia di Stato ha arrestato un 51enne italiano per spaccio di stupefacenti.

Gli agenti del Commissariato Bonola, transitando nei pressi di un cortile condominiale in via Ricciarelli a Milano, hanno avvertito un forte odore di marijuana proveniente dalla finestra di uno stabile.

Risaliti alla porta d’ingresso dell’appartamento, hanno   bussato per avere spiegazioni.

L’uomo che era in casa, 51enne pregiudicato, alla vista degli agenti, ha da subito assunto un atteggiamento nervoso. 

Inizialmente ha provato a  giustificare il forte odore mostrando una ricetta medica per uso terapeutico di cannabis.

Successivamente però ha ammesso di detenere in casa anche dosi di sostanza illecita, consegnando un barattolo in vetro contenente un quantitativo considerevole di marijuana.

L’odore di stupefacente, proveniente dalle varie stanze dell’appartamento ha insospettito ancor più gli agenti del Commissariato Bonola.

La perquisizione domiciliare, infatti, ha portato a scoprire e sequestrare una vera e propria serra artigianale con impianti di illuminazione e areazione, all’interno della quale erano collocate 30 piante di marijuana, in perfetto stato vegetativo e meticolosamente etichettate.

Il sequestro ha inoltre interessato ulteriori 1,1 kg di marijuana e 160 gr. di hashish, già pronti per la vendita al dettaglio.

 PROVA GRATIS LO SFOGLIABILE DELL’ULTIMA EDIZIONE, DIRETTAMENTE DAL TUO DISPOSITIVO, clicca qui  

Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun contributo pubblico. Si può acquistare in formato cartaceo in circa 200 punti vendita a nord di Milano, oppure in formato digitale per Pc, tablet e smartphone, dal nostro store.