Lite alla fontanella per uno schizzo, 25enne ucciso a coltellate a Veniano

carabinieri notteI carabinieri della compagnia di Cantù hanno arrestato questa mattina L.G., cittadino di Fenegrò, classe 1972, ritenuto responsabile dei reati di omicidio e porto abusivo di arma bianca.

Sarebbe lui l’assassino di Hans Junior Krupe, 25enne di Veniano (Co) ucciso nella tarda serata di ieri nei pressi del parco comunale di Veniano.

Il giovane ferito con arma da taglio, è morto un’ora dopo l’aggresione all’ospedale Sant’Anna di San Fermo della Battaglia, dove era stato trasportato da personale medico intervenuto sul posto.

Gli investigatori avevano avviato immediatamente le indagini del caso che hanno consentito di individuare l’autore del grave evento di sangue, mediante l’analisi dei sistemi di video-sorveglianza presenti in loco, con il supporto del racconto di testimoni.

L.G. è stato raggiunto dai carabinieri nella propria abitazione, dove è stato trovato con i vestiti ancora sporchi di sangue: trovata anche l’arma del delitto, un coltello a serramanico ancora sporco di sangue.

Secondo la ricostruzione dei carabinieri di Cantù, con il supporto delle stazioni di Fino Mornasco e Appiano Gentile, l’omicidio sarebbe da ricondurre a futili motivi, legati ad un diverbio, dopo che la vittima aveva gettato dell’acqua addosso a L.G. nei pressi di una fontanella.

Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun contributo pubblico. Si può acquistare in formato cartaceo in circa 200 punti vendita a nord di Milano, oppure in formato digitale per Pc, tablet e smartphone, dal nostro store.