Nessuno vuole l’ex ospedale di Garbagnate, deserto il bando del Comune di Milano

La chiesa dell’ospedale di Garbagnate distrutta dai vandali

Nessuno è interessato a comprare né a prendere in uso l’ex ospedale di Garbagnate. E’ questo il triste esito del bando pubblico che aveva emesso il Comune di Milano, proprietario della struttura.

Il Comune ad aprile aveva emesso un avviso pubblico per raccogliere le manifestazioni d’interesse all’acquisto o alla concessione per una durata massima di cinquant’anni dell’ex
ospedale Santa Corona.

Il bando scadeva il 14 giugno, due mesi di tempo per poter avanzare proposte.
Invece sono stati due mesi gettati via in un nulla di fatto, perché nessuno si è fatto avanti, nessuna proposta è arrivata né nel senso dell’acquisto né nel senso della concessione per 50 anni.

Nessuna offerta e dunque il bando si è chiuso con un flop. E certo a farci una figura a dir poco ridicola è in primis il Comune di Milano, che ha combattuto una guerra legale durata anni per veder riconosciuto che l’ex ospedale è di sua proprietà.

Adesso che ha vinto quella guerra, non è capace di tenere sorvegliata la struttura, di metterla in sicurezza e non riesce neppure a venderla.

Viene da chiedersi allora perché abbia fatto tutta quella battaglia legale (che gli sarà costata un fiume di soldi) per diventare proprietario di una struttura che non sa gestire.

Al di là delle perplessità, resta il problema: nessuno ha partecipato al bando, che comprendeva non solo l’ex ospedale ma anche l’ex edificio scolastico di Senago, costruito tra il 1957 e il 1958, usato come scuola professionale fino al 2005 e da allora abbandonato.

Il bando indicava come sviluppo «preferito» un Campus universitario in ambito medico o strutture residenziali per anziani, ma probabilmente chi vuole fare una casa per anziani se la costruisce ex novo spendendo molto meno, piuttosto che ristrutturare quel colosso che ha volumi ben superiori a quelli del Duomo di Milano.

E così il Santa Corona continua ad andare sempre più in degrado.

Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun contributo pubblico. Si può acquistare in formato cartaceo in circa 200 punti vendita a nord di Milano, oppure in formato digitale per Pc, tablet e smartphone, dal nostro store.