Contrasto alla ludopatia a Saronno, al setaccio 34 esercizi pubblici con le slot

Saronno ludopatia slotSono ripresi in questi giorni a Saronno  i controlli della Polizia Locale volti al contrasto del gioco d’azzardo lecito e ad un attento censimento delle attività commerciali che gestiscono il gioco.

Ben 34 attività saronnesi gestiscono slot machine, luoghi di interesse di alcune personededite al gioco e potenzialmente affette da ludopatia.

L’amministrazione comunale comunale guidata dal sindaco Alessandro Fagioli è sempre stata sensibile al tema della ludopatia, avendone già posto linee di indirizzo nel programma di mandato elettorale e conseguentemente attivando diversi interventi attraverso i servizi sociali.

A scopo di prevenire ed arginare il fenomeno dilagante, la Regione Lombardia dal 2013, legiferando nelle materie riguardanti la programmazione del territorio, ha individuato alcuni luoghi definiti sensibili, stabilendo le distanze dagli stessi entro le quali è vietato istallare apparecchi per il gioco, prevedendo inoltre la formazione ad hoc per gli esercenti e come questi devono predisporre le aree per il gioco.

 

Salate sanzioni sono previste per gli esercenti che violano le disposizioni previste
dalle leggi e proprio nell’arco dei controlli di questi ultimi giorni la Polizia Locale ha
riscontrato violazioni per la somma di mille euro.

“Si tratta di un’importante opera di prevenzione che ha anche un aspetto sociale
considerevole. Per la mia amministrazione occuparsi dei Saronnesi significa provare a
farlo a 360 gradi intervenendo in tutti gli ambiti di competenza comunale” – ha dichiarato il
Sindaco di Saronno, Alessandro Fagioli

Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun contributo pubblico. Si può acquistare in formato cartaceo in circa 200 punti vendita a nord di Milano, oppure in formato digitale per Pc, tablet e smartphone, dal nostro store.