Italia connessa: lo stato della digital transformation, in attesa di 5G e WiFi 6

wifi6Internet entra di diritto nella lista delle invenzioni tecnologiche che hanno concesso un notevole passo in avanti all’umanità. Si parla, infatti, di un’introduzione hi-tech che ha portato diverse novità nella vita e nel quotidiano di tutti noi.

Eppure la Penisola, da questo punto di vista, è un po’ la terra delle contraddizioni: se da un lato le famiglie dimostrano di essere sempre più tecnologiche, dall’altro i nuclei familiari non connessi alla rete sono ancora numerosi.

Per questo motivo è fare il punto della situazione tricolore, in attesa di assistere all’esordio di novità importanti come il 5G e il WiFi 6.

L’Italia, fra tecnologia e contraddizioni

La situazione italiana mostra dunque aspetti contrastanti.

Da un lato non c’è ombra di dubbio sul fatto che questa sia l’Italia più tecnologica degli ultimi anni, visto che l’hi-tech e il digitale sono sempre più diffusi nelle le case tricolori.

Ma dall’altro lato però siamo ancora lontani dalla perfezione, visto che Secondo i dati diffusi dall’Istat, infatti, il 25% delle famiglie ancora oggi non possiede Internet, e addirittura il 58% di queste ultime non saprebbe come utilizzarlo.

Intanto emerge una prima considerazione: ci sono ancora diverse aree sulle quali serve lavorare, per consentire una maggiore diffusione della rete.

In secondo luogo, c’è anche la necessità di una corretta informazione, che possa dotare le famiglie della Penisola delle giuste competenze per poter sfruttare al meglio la rete. Per quanto concerne il primo punto, alcune aziende hanno permesso di muovere importanti passi in avanti a livello di infrastrutture e opzioni di connessione: un esempio sono i servizi di Linkem, che oggi propone le sue offerte Internet senza fili in diverse zone d’Italia, un tempo non servite e ancora oggi non raggiunte dalle linee cablate.

Le novità in arrivo, fra 5G e WiFi 6

Una nuova generazione di connessioni si appresta a fare capolino in Italia, e si parla nello specifico del 5G e del WiFi 6. Unendo queste due nuove tecnologie, poi, si potranno raggiungere livelli di velocità poco tempo fa completamente impensabili, dando un boost notevole alle connessioni tricolori e alle opportunità dei cittadini della Penisola.

Ma di cosa stiamo parlando? Il 5G è il nuovo standard delle connessioni mobili, con valori in download che arriveranno fino a 20 GB al secondo e 10 GB in upload.

Per quanto riguarda il WiFi 6, invece, si parla di una tecnologia che mixa l’attuale WiFi al 5G, con diversi vantaggi: specialmente in quanto a velocità del segnale, perché consentirà di aggirare il traffico presente sulle normali frequenze radio. In termini di possibilità future, basta pensare ai vantaggi riguardanti l’uso di dispositivi IoT.

Le novità viste oggi aprono dunque le porte di un nuovo mondo sempre più digitale, a patto di superare quelle difficoltà che al momento frenano la crescita italiana nella digital transformation.

Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun contributo pubblico. Si può acquistare in formato cartaceo in circa 200 punti vendita a nord di Milano, oppure in formato digitale per Pc, tablet e smartphone, dal nostro store.