Il comune di Limbiate adotta Tamarindo, diventerà cane guida per non vedenti

Limbiate Tamarindo Il Comune di Limbiate ha adottato un cucciolo di labrador che sarà avviato al percorso di formazione per diventare un cane guida per ciechi.

L’iniziativa era stata annunciata qualche tempo fa dall’Amministrazione comunale, è stata formalizzata l’8 maggio scorso con una delibera di giunta ed oggi si è concretizzata con la consegna simbolica del cucciolo, che si chiama “Tamarindo”.

Il cucciolo sarà allevato con l’aiuto di famiglie volontarie fino al raggiungimento dell’età adatta all’addestramento, nel centro cani guida Lions di Limbiate, fiore all’occhiello a livello nazionale per un servizio unico.

Il costo della prima fase di allevamento del cucciolo è valutato in 1260 euro, che è la somma staziata dall’Amministrazione comunale.

E’ lo stesso presidente del Centro cani guida dei Lions, Giovanni Fossati, a ringraziare sentitamente il sindaco Antonio Romeo e tutta la collettività limbiatese per aver effettuato la donazione attraverso cui il Servizio Cani Guida dei Lions di Limbiate si occuperà della cura e dell’addestramento del cucciolo di labrador.

Lui sarà uno dei dei futuri angeli a quattro zampe che potranno guidare i non vedenti a cui daranno il loro servizio.

“Limbiate dà il benvenuto a Tamarindo!” -ha scritto lo stesso sindaco Antonio Romeo, annunciandone l’arrivo sul suo profilo Facebook.

Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun contributo pubblico. Si può acquistare in formato cartaceo in circa 200 punti vendita a nord di Milano, oppure in formato digitale per Pc, tablet e smartphone, dal nostro store.