Limbiate, ricercato per rapina: marocchino si mette in trappola da solo

carabinieriIi Carabinieri della Tenenza di Cesano Maderno hanno arrestato ieri a Limbiate un marocchino del ‘94, in Italia senza fissa dimora e pregiudicato, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per rapina.

La rapine è stata commessa l’11 luglio scorso, a Corsico, ai danni di una donna dalla quale si era fatto consegnare con violenza e minaccia 100 euro e per cui era stato arrestato.

L’ordinanza di custodia cautelare in carcere, per la quale era ricercato, è stata emessa lo scorso 25 luglio dal Tribunale di Milano.

I Carabinieri lo hanno individuato  nel corso della quotidiana perlustrazione, estesa anche all’area del “Parco delle Groane”, al confine tra i comuni di Cesano Maderno e Limbiate.

La pattuglia ha notato un’autovettura Renalut Megane, poi risultata intestata ad un prestanome, con a bordo due nordafricani i quali, alla vista dei militari, hanno tentato di darsi alla fuga.

Il tentativo si è concluso poco dopo quando i due in fuga hanno imboccato la strada a fondo chiuso via Modigliani di Limbiate.

Mentre il passeggero del mezzo è riuscito a dileguarsi a piedi nell’adiacente area boschiva, il conducente è stato bloccato dai militari, ai quali ha fornito nell’immediatezza, delle false generalità essendo peraltro sprovvisto di documenti.

Soltanto al termine delle operazioni di identificazione condotte dalla pattuglia dell’Arma, che nel frattempo aveva accompagnato in Caserma il soggetto fermato, è stato possibile comprendere che era destinatario del provvedimento di custodia in carcere, che è stato eseguito dai carabinieri con il trasferimento in carcere. 

Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun contributo pubblico. Si può acquistare in formato cartaceo in circa 200 punti vendita a nord di Milano, oppure in formato digitale per Pc, tablet e smartphone, dal nostro store.