Cantù, picchiava moglie in casa, arrestato con il Codice rosso

controllo carabinieriI carabinieri della Stazione di Cantù, hanno arrestato un uomo di 37 anni  per maltrattamenti in famiglia applicando le nuove direttive del cosiddetto “Codice Rosso”, recentemente approvato dal Parlamento.

I militari hanno eseguito l’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emesso dal Tribunale Ordinario di Como, nei confronti di cittadino pachistano N.A. classe 1982, residente in Cantù.

I fatti -spiega una nota dei carabinieri –  risalgono in epoca compresa dal 2016 al 27 agosto 2019, periodo nel quale l’uomo, presso la propria dimora, ha tenuto comportamenti vessatori e violenti nei confronti  della moglie, dove nell’ultimo episodio, oltre a malmenarla, la colpiva ripetutamente con un coltello, cagionandole lesioni da taglio all’avambraccio.

L’uomo al termine di tali azioni si allontanava dal tetto coniugale prima del sopraggiungere dei militari intervenuti sul posto, rendendosi irreperibile.

Ricevendo in carico il provvedimento del Tribunale,  i militari della Stazione Carabinieri di Cantù si sono immediatamente dedicati alla localizzazione del destinatario il quale, rintracciato a Cantù, è stato portato in carcere a Como a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. 

Il provvedimento si inquadra nell’ampia e delicata cornice repressiva delimitata dal cosiddetto “Codice Rosso”: ogni episodio di maltrattamento in famiglia viene curato sin nei minimi particolari e approfondito in maniera rapidissima, così da tutelare l’incolumità di quelle persone rientranti nelle cosiddette “fasce deboli”.

Da qui l’invito alle vittime di maltrattamenti  a denunciare ogni episodio di questo tipo.

Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun contributo pubblico. Si può acquistare in formato cartaceo in circa 200 punti vendita a nord di Milano, oppure in formato digitale per Pc, tablet e smartphone, dal nostro store.