Tentata rapina al bar con pistola, 2 fratelli messi in fuga e poi arrestati

carabinieri radiomobileI carabinieri di Mariano Comense, hanno arrestato due fratelli di 29 e 39 anni, che avevano appena tentato una rapina in un bar del paese, costretti poi alla fuga dalla reazione dei clienti presenti.

E’ successo sabato sera al Bar Breva di Mariano Comense.

I carabinieri hanno arrestato M.Z. classe 1980 e L.Z., classe 1990, fratelli residenti nello stesso comune con l’accusa di rapina a mano armata e resistenza a pubblico ufficiale.

La richiesta di intervento al 112 riferiva di un uomo con pistola in pugno e travisato da casco da motociclista che insieme ad un complice ha cercato di ottenere l’incasso della giornata dalla barista.

I rapinatori sono stati messi in fuga da alcuni avventori, tra cui il marito della vittima.

Scattano le indagini dei carabinieri della locale tenenza che partono dall’analisi dei sistemi di video-sorveglianza e dalle escussioni testimoniali.

I carabinieri riescono a tracciare un identikit dei due rapinatori che vengono individuati a breve distanza dal bar con indosso indumenti analoghi a quelli dei rapinatori ripresi delle telecamere.

I soggetti tentano una resistenza alle perquisizioni personali durante le quali viene rivenuta, nella disponibilità di Z.M., l’arma utilizzata per la commissione del crimine, risultata una pistola scacciacani, priva di tappo rosso.

I due rei fratelli sono stati tratti quindi in arresto e portati nella casa circondariale di Como.

Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun contributo pubblico. Si può acquistare in formato cartaceo in circa 200 punti vendita a nord di Milano, oppure in formato digitale per Pc, tablet e smartphone, dal nostro store.