Leonardo Cazzaniga esce dal carcere, sarà ai domiciliari a Cusano Milanino

Cazzaniga Taroni
Laura Taroni e Leonardo Cazzaniga

Leonardo Cazzaniga, ex aiuto primario del Pronto soccorso di Saronno, accusato di 15 omicidi, esce dal carcere oggi dopo 3 anni: sarà ai domiciliari a Cusano Milanino.

Il medico 63enne dovrà risiedere nell’abitazione degli anziani genitori e sarà controllato con l’applicazione del braccialetto elettronico.

Il Tribunale di Busto Arsizio, ha accolto la richiesta di sostituire al carcere i domiciliari.

Cazzaniga è in carcere dal 29 novembre 2016 e sotto processo con l’accusa di quindici omicidi:  12 pazienti in corsia nell’Ospedale di Saronno e quelli di tre familiari (la madre, il marito, il suocero) della sua amante di un tempo, l’infermiera Laura Taroni.

Il processo per le gravissime accuse che lo riguardano riprenderà il prossimo 21 ottobre.

L’ex amante Laura Taroni, che ha scelto il rito abbreviato, è stata condannata in secondo grado a 30 anni di carcere.

Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun contributo pubblico. Si può acquistare in formato cartaceo in circa 200 punti vendita a nord di Milano, oppure in formato digitale per Pc, tablet e smartphone, dal nostro store.