Giornata mondiale del sorriso: l’acqua è amica dei denti

Avere un bel sorriso, sano e splendente è il sogno di tutti.

Il sorriso infatti è un grandissimo biglietto da visita: se la nostra bocca non è in ordine ci sentiremo insicuri nei rapporti personali e lavorativi.

Sapevate che l’acqua è il primo alleato per la salute dei nostri denti e delle nostre gengive?

In occasione della Giornata mondiale del sorriso, ecco ciò che occorre conoscere per mantenerli sani grazie al corretto consumo di acqua.

La salute dentale è importante poiché non riguarda solo la qualità del sorriso ma anche il benessere generale del corpo. Una bocca sana, infatti, permette di mangiare, respirare ed esprimersi bene, oltre che garantire un alito fresco.

E’ quanto riporta In a Bottle (www.inabottle.it) in occasione del World Smile Day del 4 ottobre all’interno di un focus su come l’acqua e una corretta idratazione aiutano a proteggere denti e gengive.

L’acqua, in particolare quella ricca di fluoruro, è raccomandata per rafforzare i denti. Questo “sale” si rivelato scientificamente utile nel prevenire la carie e dare più forza alla struttura dentale promuovendo la rimineralizzazione.

Bere acqua dalle alte quantità di fluoruro, quindi, è un modo semplice ed immediato per prendersi cura della propria salute dentale.

I dentisti consigliano di lavarsi i denti più volte al giorno e la routine ideale prevede spazzolature energiche al mattino, dopo ogni pasto e appena prima di coricarsi.

L’acqua durante il giorno può aiutare a mantenere i denti puliti.

Come? Contribuisce a rimuovere i residui di cibo e l’acido lasciato da alcuni alimenti e sciacqua anche i batteri e gli zuccheri che altrimenti potrebbero provocare cavità orali.
Contro la secchezza della bocca.

La secchezza delle fauci è causata dalla mancanza di saliva, fondamentale per prevenire la carie attraverso la pulizia del cibo avanzato.

Quando la nostra bocca si sente secca istintivamente vogliamo bere per dissetarci.

Tuttavia, la bocca asciutta indica spesso che non siamo solo assetati ma anche disidratati.

Bere la giusta quantità di acqua è un rimedio per migliorare l’idratazione orale sostenendo la produzione di saliva.

Oltre che essere una sensazione fastidiosa, l’alitosi può avere anche un effetto negativo e suscitare imbarazzo nelle interazioni sociali.

La cattiva salute dentale, i denti sporchi, i batteri accumulati e la secchezza delle fauci possono contribuire all’alitosi.

Anche in questo caso, l’acqua è la soluzione più immediata per contrastare questo fastidioso contrattempo.

Gengive idratate

La salute dentale riguarda anche le gengive. Se non si presta attenzione alla loro igiene possono insorgere gengiviti – con anche effetti sull’interno corpo – e nei casi più estremi anche perdita di denti.

Studi inoltre hanno provato il nesso tra le malattie gengivali e quelle cardiache. Una costante idratazione permette, pertanto, di tenere le gengive idratate proteggendo anche le radici dei denti.

La maggior parte di noi probabilmente non pensa molto al livello di pH delle nostre bocche. 7.0 è il valore neutro, quello ideale, ma i cibi e le bevande acide possono alterarlo.

Questo può portare a una crescita dei batteri e alla carie. L’acqua contribuisce al ripristino del giusto livello di pH e alla protezione dello smalto dei denti dagli acidi.

L’acqua è una bevanda a zero calorie che può portare alla prevenzione di sovrappeso e obesità. Spesso si crede che i problemi di peso dipendano più dal cibo che dal bere.

Tuttavia bevande caloriche e molto zuccherate, oltre a non essere di certo l’ideale per la salute dei denti, hanno un decisivo quanto sottovalutato impatto sull’accumulo di peso.

L’acqua, anche in questo caso, dovrebbe essere la prima scelta per prevenire nel lungo periodo questi problemi.

Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun contributo pubblico. Si può acquistare in formato cartaceo in circa 200 punti vendita a nord di Milano, oppure in formato digitale per Pc, tablet e smartphone, dal nostro store.