Rapine a minorenni: via smartphone, soldi e scarpe di lusso, 2 arrestati

Polizia Milano La Polizia di Stato ha arrestato a Milano 2 giovani accusati di rapina consumata e tentata in concorso ai danni di minorenni all’uscita da scuola.

Si tratta di un rumeno di 28 anni e un italiano di 19, sospettati di diverse rapine tentate e consumate a danno di minori tra i 12 e i 13 anni, nella zona residenziale a ridosso del quartiere City Life.

Gli agenti del Commissariato Sempione, a seguito di alcune denunce di rapina e segnalazioni ricevute, anche tramite l’app YouPol, hanno intensificato l’attività di controllo del territorio, anche con servizi in abiti civili, durante le serate di venerdì e sabato sera.

Sulla base delle descrizioni fornite dalle vittime in sede di denuncia, gli agenti hanno focalizzato l’attenzione su due ragazzi.

Questi ultimi il 25 settembre scorso si sono resi responsabili di una rapina.

Proprio il giorno successivo sono stati notati dagli agenti del Commissariato Sempione.

I due camminavano in via Cassiodoro e cercavano di nascondersi dietro delle auto in sosta. Tra l’altro indossavano gli stessi abiti del giorno precedente.

Una volta fermati e identificati, i soggetti classe 1991 e 1999, sono risultati effettivamente corrispondere agli autori delle rapine, tenendo conto sia delle descrizioni fornite dalle vittime sia del modus operandi: individuavano la vittima, sempre un soggetto minore d’età, la agganciavano all’uscita di scuola, la seguivano per un tratto di strada, per poi bloccarla e minacciarla per la consegna del telefono cellulare, del portafogli, del denaro, oppure obbligarla a consegnare le scarpe indossate, qualora fossero molto costose.

Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun contributo pubblico. Si può acquistare in formato cartaceo in circa 200 punti vendita a nord di Milano, oppure in formato digitale per Pc, tablet e smartphone, dal nostro store.