Home EDITORIALI Stato alla deriva, Comuni allo sbando

Stato alla deriva, Comuni allo sbando

Una nota ufficiale del Ministero dell'Interno comunica che la scadenza per l'approvazione del Bilancio preventivo 2013 dei Comuni è prorogata dal 30 giugno al 30 settembre 2013. Significa che in quella data, cioè a tre quarti dell'anno ormai passati, potranno finalmente stabilire il programma delle spese… per quest'anno. In questa “follia” giuridica, amministrativa e finanziaria, sta ben riassunto il senso di uno Stato alla deriva. La proroga infatti viene concessa soprattutto perché i Comuni, ancora oggi, non hanno alcuna certezza su quello che, almeno una volta, era la loro principale fonte di entrata, ovvero i “trasferimenti dello Stato”. Non conoscendo le entrate, evidentemente, non si possono programmare le uscite. Ad oggi, l'unica certezza è che questi trasferimenti saranno ulteriormente e pesantemente ridotti rispetto a quelli, già ridotti del 2012 a loro volta ridotti rispetto al 2011. Siamo al punto che, con un ragionamento neanche troppo provocatorio, alcuni amministratori locali propongono allo Stato di revocare del tutto i trasferimenti, lasciando in cambio direttamente nel Comune quelle parti di imposte locali che vengono trasferite al Governo centrale (quota Imu, quota Tares, quota Irpef) ed eliminando i vincoli di spesa. “Di sicuro i comuni virtuosi, che nella nostra zona sono la maggior parte, avrebbero molti più soldi da spendere per i propri cittadini” – spiegano. Non vogliamo essere catastrofisti e d'altra parte non serve a nulla, la realtà ci sta già superando: per ora il bilancio preventivo è a fine settembre, avanti di questo passo e lo faremo a fine anno, così se eventualmente si scoprisse che che non c'erano soldi da spendere ma sono stati spesi comunque (dipendenti, luce, gas, acqua, servizi) ormai sarà troppo tardi e ai Comuni non resterà che… portare i libri in Tribunale.

Gabriele Bassani  


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

oleari turate

A Turate confermato il sindaco uscente, ecco i risultati delle elezioni comunali

A Turate il sindaco uscente Alberto Oleari è stato confermato con oltre il 55% dei consensi. Sostenuto dalla lista civica Tu come Turate, ha...
Saronno elezioni

A Saronno sarà ballottaggio, ecco i risultati delle elezioni comunali

A Saronno per le elezioni comuncali si profila un ballottaggio tra il sindaco uscente Alessandro Faglioli candidato per la Lega con Forza Italia, Fratelli...
Regnicoli Origgio

Origgio, il nuovo sindaco è Evasio Regnicoli: i risultati delle elezioni

Evasio Regnicoli è il nuovo sindaco di Origgio. Sostenuto da Lega e La Civica, ha battuto nell'ordine Sabrina Banfi di Origgio Democratica, Andrea Azzalin...

Bollate, Francesco Vassallo riconfermato sindaco: i risultati delle elezioni

Francesco Vassallo riconfermato sindaco di Bollate. Vince il centrosinistra superando il 50% ed evitando quindi il secondo turno con il ballottaggio.  Lo spoglio è ancora...

Baranzate, i risultati delle elezioni: Luca Elia riconfermato sindaco

E' in testa con oltre 300 voti, Luca Elia si prepara a fare il bis da sindaco di Baranzate. Mancano ancora due delle 8...
incidente rho

Incidente in autostrada a Rho, quattro feriti e traffico bloccato verso Milano | FOTO

Quattro persone sono rimaste ferite questa mattina in un incidente stradale sulla A4 Milano-Venezia nel tratto tra Rho e Arluno, in direzione Milano che...

Bollate, i risultati delle elezioni. Vassallo in testa su centrodestra e Catenacci

Francesco Vassallo è in testa nelle prime 3 sezioni su 32 scrutinate. Il sindaco uscente di Bollate in alcune sezioni supera il 50% arrivando...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !