HomeBOLLATESEIl Parco Groane dà l'ok alle vasche di Senago

Il Parco Groane dà l’ok alle vasche di Senago

Vasche LaminazioneL'assemblea del Parco delle Groane (oggi ridenominata "Comunità del Parco", nella seduta di venerdì 27  ha accolto parzialmente l’osservazione alla Variante al Piano di Coordinamento per le zone di ampliamento del Parco presentata dal Comune di Senago in merito alla realizzazione di vasche di laminazione delle acque del Seveso lungo il Canale Scolmatore Nord Ovest, nel territorio del comune di Senago. E' un sostanziale "via libera", seppure con una serie di prescrizioni, al progetto per la realizzazione delle vasche di laminazione sostenuto dall'attuale Amministrazione comunale di Senago, che già nello scorso maggio  , con una deliberazione del Consiglio Comunale, si era fatto promotrice di una campagna di sensibilizzazione nei confronti del Parco delle Groane su questo  progetto, che vede però la netta contrarietà di comitati di cittadini e una parte delle forze politiche d'opposizione. Secondo quanto stabilito dalla delibera dell'assemblea del Parco, bisognerà innanzitutto dimostrare che l’opera non è attuabile al di fuori del territorio del Parco o che non ci siano in nessun modo misure alternative, di natura non economica, alla sua realizzazione; dovranno essere realizzati prioritariamente interventi di adeguamento delle strutture e dei manufatti idraulici già esistenti, tenendo conto degli aspetti paesaggistici e naturalistici e limitando al minimo manufatti e opere di carattere edilizio.

Gli interventi inoltre dovranno coinvolgere le aree circostanti in termini di riqualificazione e rinaturalizzazione a titolo di mitigazione e compensazione, anche mediante interventi indirizzati alla fruizione di tipo estensivo. “Il problema delle vasche di laminazione -ha dichiarato il presidente del Parco Groane, Barbara Calzavara- sta emergendo in questi ultimi anni quale conseguenza dell’elevata urbanizzazione del territorio circostante l’area del Parco.  Localizzare delle vasche di laminazione nel territorio del Parco, non urbanizzato, per ridurre gli effetti delle piene dei fiumi, rappresenta la soluzione più facilmente percorribile, pur provocando un impatto paesaggistico e ambientale che poco si concilia con le esigenze di tutela e salvaguardia del territorio. Tuttavia vi sono esempi di progetti realizzati in cui tutela idraulica, riqualificazione ambientale e paesaggistica, incremento della biodiversità sono stati trattati con pari dignità, generando dei sistemi a carattere multifunzionale e sostenibili in termini più generali di tutela e salvaguardia dell’intero territorio.” Ulteriori approfondimenti su "il notiziario" in edicola dal 4 ottobre. 


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Incidente a Origgio: camion sbatte contro capannone

Un camion sbatte violentemente contro un capannone in via Primo Maggio, ma il conducente non ha riportato ferite gravi. E’ successo nella zona industriale di...

Cislago, tribuna nuova ma non coperta: è polemica

Sarà un lungo inverno sotto la pioggia per i tifosi del Cistellum 2016: dovranno seguire le partite della squadra di casa nella tribuna del...

Paderno, apre il centro vaccini per la terza dose (e nessun obbligo di mascherina...

Dal 13 dicembre anche Paderno Dugnano torna a essere attiva come hub vaccinale. Poche ore fa la giunta Casati ha deliberato ufficializzandolo a tutti...

Bollate, dopo la sospensione Covid, ripartono il pre e il post scuola

Da giovedì 9 dicembre 2021 verrà riattivato il servizio di pre e post scuola per tutte le classi delle scuole primarie Marco Polo di...
Caronno droga

Caronno Pertusella: dal camionista all’imprenditore in Maserati al mercato della droga, 3 arresti |...

Tre uomini, un 22enne, un 31 enne e un 23 enne, tutti di origine marocchina, sono stati arrestati dai carabinieri di Saronno che hanno...

Segni in codice dei ladri sui citofoni, paura a Caronno

Segni sospetti, simboli e lettere, come la X e la K, sono stati trovati sui citofoni del rione Acquedotto di Caronno Pertusella, nelle vie...

Paderno Dugnano, passaggio a livello guasto: ancora code in centro e treni in ritardo

Questa volta ci sarebbe un guasto ai due passaggi a livello di Paderno Dugnano che hanno mandato in tilt la circolazione sia automobilistica che...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !