Home STORIE Dai campi di Limbiate alla Nazionale di calcio del loro Paese d'origine

Dai campi di Limbiate alla Nazionale di calcio del loro Paese d’origine

Limbiate_calciatoriNazionali
Amadio e Valeriano con il loro primo allenatore, Michele Scisciolo
Da Limbiate alle nazionali dei loro paesi di origine. Due giovani campioni del calcio ci raccontano la loro esperienza nata tra i campi di calcio limbiatesi, e portata avanti grazie alla loro passione e al supporto di un mister d’eccezione: Michele Scisciolo. Si tratta di Valeriano Nchama, in Italia da quando aveva 3 anni, ma originario della Guinea Equatoriale e di Amadio Gjonaj, albanese, ma a Limbiate da quando di anni ne aveva 6. Entrambi 18enni, cresciuti frequentando le scuole elementari di via Fratelli Cervi, e le medie di via Monte Generoso, nel cuore una passione comune, quella del calcio che oggi li vede impegnati ognuno nella nazionale del proprio paese di origine. “Ho iniziato a giocare all’oratorio San Giorgio- ci raccont Amadio Gjonaj- , poi ho fatto un anno alla Limbiatese, per poi tornare ancora in oratorio dove avevo voglia di frequentare i miei amici. Da qui sono passato alla Nuova Samo dove mi hanno visto degli osservatori di Sempione alta che mi hanno poi portato a Milano”. Tanti i successi a Milano dove è stato nominato miglior giocatore di quell’anno. “Da lì sono passato al mio primo contratto da professionista con il Novara, in serie B, ed ho così coronato un sogno. Lo scorso anno mi è poi arrivata la convocazione dalla Nazionale dell’Albania per gli under 17, è stato emozionante giocare contro l’Estonia agli europei. Dopo il Novara sono passato al Como e poi al Varese dove mi alleno seguito da Maurizio Canzo, ex calciatore del Milan. Sono molto contento e spero mi chiamino ancora in nazionale. Consiglio ai giovani calciatori di non mollare mai anche quando si è in panchina e non si gioca, è importante dare sempre il massimo”. Valeriano vive a Limbiate con i suoi genitori e suo fratello, quella del calcio è una passione che arriva da molto lontano sostenuta anche da loro. “Io ho invece iniziato alla Limbiate Calcio- ci racconta Valeriano Nchama-, dopo che ero arrivato da due anni in Italia. Da là sono passato alla Nuova Samo, per poi andare alla Bresso Calcio”. A quel punto Amadio viene fermato per problemi di salute “che dopo 5 mesi sono riuscito a risolvere grazie all’aiuto di Scisciolo”. Al rientro passando dal Molinello Calcio arriva all’Aldini Baliviera e da là dopo una partita decisiva contro l’accademia Inter viene preso nell’Inter Under 18, poi anche per lui la convocazione alla nazionale della Guinea Equatoriale: “Per me è stata una grande emozione giocare per la nazionale soprattutto davanti alla mia famiglia, a mia mamma, a mio fratello e mia sorella”. “Li conosco entrambi da quando avevano 6 anni- riferisce soddisfatto Michele Scisciolo allenatore a Limbiate e Bovisio-. Hanno sempre creduto in quello che facevano e sarebbero potuti arrivare prima dove sono. Continuate così e date a Limbiate importanti soddisfazioni nel campo dello sport”.

Daniela Salerno


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

suore stalking

Frasi oscene per 2 anni sotto la stanza delle suore, denunciato 71enne di Monza

Frasi oscene pronunciate durante finte conversazioni telefoniche a sfondo sessuale sotto la finestra della stanza di due suore: due anni di pedinamenti e stalking. Un...
Coronavirus Confcommercio Lombardia

Coronavirus, Confcommercio Lombardia: la stretta costerà 860 milioni di euro al mese

Coronavirus, Confcommercio Lombardia lancia l'allarme: solo per i pubblici esercizi la stretta anti-Covid costerà in regione 860 milioni di euro al mese. "E' finito il...

Cislago, vandali prendono a calci il defibrillatore del parco

Ancora un atto di vandalismo contro un defibrillatore: succede a Cislago, dove stavolta è stato preso di mira quello donato dal Gruppo Alpini e...

Rissa al centro commerciale di Arese, carabinieri aggrediti: due arresti

Carabinieri aggrediti a “il Centro” di Arese, dove sono intervenuti per sedare una rissa: contro di loro calci, spintoni e insulti ed è pure spuntato...

Morto il 15enne travolto da un’auto fra Saronno e Rovello

E’ purtroppo morto il ragazzo di 15 anni che domenica è rimasto coinvolto in un grave incidente sulla strada provinciale che collega Saronno a...
Saronno Rovello Porro investito 15 anni bicicletta

Incidente tra Saronno e Rovello, 15enne in bici investito, scende l’elicottero

Grave incidente tra Saronno e Rovello, un 15enne in bici è stato investito, scende anche l'elicottero. Un ragazzo di soli 15 anni in bicicletta è...
Coronavirus decreto 25 ottobre Lombardia

Nuovo Decreto: i divieti fino al 24 novembre, anche in Lombardia

E' arrivato in mattinata l'ultimo Dpcm, previsto per la serata di sabato 24 ottobre, ma slittato a oggi, domenica 25. Il presidente del Consiglio, Giuseppe...
PRIMA PAGINA NOTIZIARIO
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !