Home EDITORIALI Cambiamo l’Italia per rispetto di Giovanni

Cambiamo l’Italia per rispetto di Giovanni

La crisi, questa maledetta crisi da cui l’Italia sta faticosamente cercando di riemergere, ha fatto un’altra vittima, e non è la prima nella nostra zona, purtroppo. Venerdì scorso a Bollate si è tolto la vita un piccolo imprenditore, un uomo stimato, una brava persona, un grande lavoratore, che ha sudato per anni e anni per costruirsi un futuro, ma alla fine si è sentito tradito. Tradito da chi? Probabilmente da un Paese che sa tutelare i diritti dei lavoratori dipendenti ma non sa tutelare i diritti di chi lavora in proprio, rischiando del suo. Sì, perchè se un imprenditore non paga un suo dipendente, il Tribunale del lavoro è molto rapido, giustamente, nel condannarlo a pagare. Ma se un lavoratore autonomo non riesce a farsi pagare, la Giustizia impiega anni per riconoscergli i suoi diritti, e i costi sono tutti a suo carico. Proprio questa è la ragione che ha portato alla tragedia di Giovanni, l’imprenditore di Bollate: non era uno sciagurato, era un imprenditore serio, ma non riusciva a farsi pagare i crediti che aveva e alla fine non ce l’ha più fatta. A lui dobbiamo il massimo rispetto, alla sua famiglia le più sincere condoglianze, ma per tutti Giovanni è un simbolo, il simbolo di un’Italia ingiusta che dobbiamo cambiare. Dobbiamo crederci, facciamolo per lui e per chi come lui ha perso la vita.

Piero Uboldi

 


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Polizia

Rho, trovati in casa più di 5kg di droga e 20mila euro in contanti:...

Nella giornata di ieri, mercoledì 3 marzo, gli agenti della questura di Rho hanno arrestato tre albanesi, due uomini e una donna, di 34...

Uboldo come Caronno: arriva l’Isola del Riuso per riciclare i rifiuti

Anche Uboldo, come Caronno Pertusella, avrà la sua isola del riuso. Non sarà proprio uguale, né delle medesime dimensioni, ma la finalità è la...
Lazzate Henkel

Crisi Henkel, con la chiusura di Lomazzo a rischio anche il maxi magazzino di...

Non solo la chiusura confermata dello stabilimento Henkel  di Lomazzo, ma anche l'ipotesi di un forte ridimensionamento del nuovissimo magazzino di Lazzate.  Pessime notizie...
Covid Lombardia Milano

Lombardia in arancione rafforzata da mezzanotte, scuole chiuse, aree gioco vietate

Dalla mezzanotte di oggi e fino al 14 marzo tutta la Lombardia sarà in zona arancione rinforzata (scuole chiuse, solo i nidi aperti). Il presidente...

Saronno, le ritirano per sbaglio la patente nuova: “Ho guidato un anno senza saperlo”

Da circa un anno circolava con la patente scaduta senza saperlo: non perché non l’avesse rinnovata, ma perché la polizia locale di Saronno le...
carabinieri

Cusano, lite per l’eredità, lo zio accoltella due nipoti

Ieri mattina  a Cusano Milanino, i carabinieri della locale stazione  sono intervenuti in via Mazzini per un'accesa lite famigliare al culmine della quale lo...

Paderno Dugnano, al via le vaccinazioni anti-Covid al Centro Anziani di Calderara

Nella mattinata di ieri, 3 marzo, sono iniziate a Paderno Dugnano le vaccinazioni anti-Covid per i cittadini over 80 presso il Centro Anziani di...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !