Home NORD MILANO “Lavorare senza stipendio”: Le Iene a Senago in Villa Borromeo

“Lavorare senza stipendio”: Le Iene a Senago in Villa Borromeo

iene“Lavorare senza stipendio” è stato il titolo del servizio manda­to in onda martedì sera dal programma televisivo “Le Iene”. Matteo Viviani è arrivato a Senago in soccorso di Alessandra, Patrizia, Ivano e Albino, dipendenti della Villa Borromeo appartenenti alle categorie protette, che hanno spiegato di essere rimasti a lungo senza stipendio.
Nel servizio i dipen­denti hanno mostrato assegni post datati, uno addirittura al 2017, e assegni che non han­no potuto riscuotere perché sarebbero intestati a società inesistenti. Durante le registrazioni la iena Matteo Viviani è stata fer­mata da molti altri dipendenti, e tutti hanno raccontato una storia analoga: lavoravano lì e dovevano ancora essere pagati.
La iena piombata all’in­terno della villa ha tentato un approccio con Armando Verdiglione. “Mi dice con che cuore continua a fare lavorare queste persone? Sono tre anni che non le paga”. Lo psicanalista e uomo d’affari che gestisce la villa si è rifiu­tato di rispondere a qualsiasi domanda di quell'improvviso blitz. Spiegazioni chieste anche alla direttrice, che ha replicato la volontà di non rispondere.
Il servizio ha poi mostrato gli operatori delle Iene spin­tonati ed allontanati. E molti sono i quesiti che l'inviato delle Iene ha sollevato nel servizio televisivo: “Tre anni che non pagate i dipendenti – ha detto Viviani – sarà pur normale che qualcuno venga a fare una domanda. Come mai gli date gli assegni far­locchi? Come mai le società che risultano nei timbri non esistono? Ci sono tanti come mai e vorremmo avere una risposta”.
La situazione si è bloccata quando alla Villa sono ar­rivati Carabinieri e Polizia Locale che hanno provveduto all’identificazione di tutti. “Noi ce la vediamo con i signori delle forze dell’ordine – ha esortato la Iena rivolgendosi alla direttrice dell’albergo – ma lei se la veda con quelle persone che non prendono i soldi da tre anni”.

 



SPAZIO DISPONIBILE

EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Bollate minacce morte box

Bollate, minacce di morte sulla porta del box di casa

Episodio sconcertante a Bollate, due settantenni hanno trovato minacce di morte sulla porta del box di casa. Una scritta dal significato inequivocabile (r.i.p., ossia “Riposa...
coronavirus Garbagnate ospedale

Coronavirus, Garbagnate: cala la pressione sull’ospedale

Coronavirus, a Garbagnate finalmente cala la pressione sull’ospedale. Se i numeri mostrano chiaramente che il virus ha cominciato ad allentare la presa (a Garbagnate, ma...
saronno scuola infanzia marzorati

Saronno, dopo la primaria, la scuola d’infanzia, ladri nella notte alla Don Marzorati

Scuole materne come le elementari: dopo i colpi in rapida successione delle settimane scorse, ieri sera, intorno alle 22, i ladri si sono introdotti...

Coprifuoco a Natale e Capodanno, “pranzi e cene con conviventi”: le ipotesi del nuovo...

Coprifuoco dalle 22 alle 6, ma soprattutto "pranzi e cene con conviventi", come riporta il Corriere. Sono queste alcune delle ipotesi del nuovo Dpcm...

Covid, in arrivo a Caronno un punto tamponi con tariffe agevolate

Il consiglio comunale di Caronno Pertusella ha approvato ieri sera, in modalità a distanza, l’istituzione di un punto tamponi Covid “drive through”. Sarà aperto...

Cesate, ripartono i lavori di riqualificazione del Villaggio Ina

Sono ripartiti questa settimana i lavori di riqualificazione del Villaggio Ina a Cesate. Nonostante le difficoltà causate dalla seconda ondata di covid, i cantieri...
Milano-Meda cantiere

Milano-Meda: lo sfalcio del verde provoca code e rallentamenti da Lentate fino a Paderno

Forti disagi alla circolazione sono segnalati anche oggi sulla Milano-Meda a causa dei lavori in corso per la manutenzione del verde. La Provincia di Monza...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !