HomePrima PaginaAnche a Ceriano niente Tares, rischio beffa per i "puntuali"

Anche a Ceriano niente Tares, rischio beffa per i “puntuali”

 

TaresCon il voto di lunedì sera in Consiglio comunale anche Ceriano Laghetto ha deciso di non applicare in maniera integrale la Tares. 

Una decisione analoga era stata presa qualche settimana fa da altri comuni della zona come Uboldo e Origgio

 "E' stato evitato un vero e proprio “salasso” per tutte le famiglie cerianesi e per i titolari delle categorie commerciali particolarmente penalizzate" -spiega una nota del Comune.    L'Amministrazione comunale di Ceriano Laghetto ha scelto di applicare l'opportunità concessa dal nuovo Decreto Legge 102 del 31 agosto 2013, articolo 5, lasciando invariate le categorie di tassazione dalla vecchia Tarsu ed evitando di introdurre quelle novità previste invece dalla Tares, che avrebbero avuto effetti pesantissimi per tutte le famiglie e per le attività come rivendite di frutta e verdura, fiori, pizza al taglio, ristoranti e bar. Una scelta che evita di creare ulteriori difficoltà in una situazione economica già non facile per i cittadini e le piccole attività. Tecnicamente, la scelta della Giunta, approvata dal Consiglio comunale, è stata quella di adottare la Tares, come previsto dalla legge, ma utilizzando i parametri in vigore con la Tarsu, come consentito con il decreto citato, che rinviava ulteriormente l'approvazione del bilancio di previsione dei comuni, a causa dei ritardi dello Stato nella definizione dei trasferimenti.
Quella che non si è potuta evitare, perché obbligatoria per legge, è l'applicazione della sovrattassa decisa dallo Stato, di 0,30 euro a metro quadro, che sarà direttamente versata a Roma e l'adeguamento delle tariffe all'obbligo di copertura totale dei costi di servizio, che però per Ceriano, dove la copertura era già oltre il 90%, si aggira intorno al 9% circa. 

Rischiano invece di essere beffati quei comuni che hanno rispettato puntualmente le prime scadenze per l'approvazione del bilancio e quindi dell'introduzione della Tares, fissate dal Governo e che già prima dell'estate avevano provveduto ad introdurre la nuova tassa. 

Ulteriori approfondimenti su "il notiziario" in edicola da oggi, venerdì 15 novembre

 


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

A Uboldo uno dei panettoni più buoni al mondo: medaglia di bronzo al pasticciere...

“Bisogna sapere innovarsi, migliorarsi, restare al passo coi tempi, reinventarsi per proporre novità: altrimenti non vai avanti”. E’ lo stile di vita e lavorativo...
marco penza costa rica

Limbiate, trovato in Costa Rica il corpo di Marco Penza

Il mare del Costa Rica ha restituito il corpo di Marco Penza, il giovane di Limbiate disperso da qualche giorno nel Paese del Centramerica....

Limbiate, ritrovato il corpo di Marco Penza, il volontario morto travolto da un’onda in...

Dopo quattro giorni di ricerche, nella serata di ieri, domenica 24 ottobre, la Guardia Costiera del Costarica ha ritrovato il corpo di Marco Penza,...
Paolo Patrizi Cogliate

Cogliate, Paolo Patrizi, 6 anni dopo l’addio alle gare, ri-vince il campionato italiano bike...

Tornato alle gare dopo 6 anni, si è tolto lo sfizio di vincere di nuovo un titolo tricolore. Paolo “Pool” Patrizi ha compiuto l’impresa...

Alfonso Signorini, l’intervista a Verissimo: “A Cormano, la mia infanzia e il bullismo”

"Non vedevo più quei posti da tanto. La mia casa non l'ho più vista da quando se ne sono andati i miei genitori". Alfonso...

Incendio al distributore tra Senago e Paderno: vigili del fuoco in azione

Incendio al distributore di benzina Eni di via Risorgimento, al confine tra Senago e Paderno Dugnano. È accaduto oggi, domenica 24 ottobre. Quello che inizialmente...

“Io Non Rischio” a Bollate, i volontari della Protezione Civile in piazza con buone...

Insieme alla scoperta delle buone pratiche da adottare in caso di emergenza. "Io non rischio" è la campagna di comunicazione della Protezione Civile che...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !