HomeBOLLATESEPensione sospesa come a un falso invalido: Gianni Donghi s’infuria e denuncia...

Pensione sospesa come a un falso invalido: Gianni Donghi s’infuria e denuncia l’Inps

gianniGli tolgono la pensione, come se fosse un falso invalido, proprio lui che per i diritti degli invalidi si è battuto sempre, anche sulle pagine del nostro giornale. E’ la cu­riosa e triste storia di Gianni Donghi, di Garbagnate,  che vive su una sedia a rotelle dal 1994. Tutti sanno che la sua è un’invalidità vera, dovuta a un incidente, ma evidentemente per la buro­crazia non è così facile ca­pirlo, soprattutto quando si è davanti a dipendenti dell’Inps non certo brillanti.
“Il 3 ottobre mi chiamano dall’Inps per una visita di ac­certamento – ci racconta – Dopo 3 ore di attesa, mi chiedono se ho portato la documenta­zione, ossia un certificato che attesti la mia disabilità. Io gli ho risposto: ma scusate, non è questa la commissione medica? Mi avete chiamato qui per un accertamento, voi siete due medici, visitatemi e accertatelo. Loro a quel punto mi hanno detto di no, che dovevo fargli avere io la documentazione e che dovevano solo archi­viarla. Poi mi hanno detto che quella è la burocrazia e se non mi andava bene, di dirlo al mio amico Letta. Io gli ho detto che Letta non è mio amico, poi ho chiesto i loro nomi ma, testimone mia mo­glie, non hanno voluto dirmeli”.
Donghi a quel punto se ne è andato e, pur contrariato, ha deciso di seguire quelle assur­de norme burocratiche: “Sono andato dalla mia fisiatra, le ho fatto fare il certificato, l’ho spedito dopo 10 giorni da quando me l’hanno detto, poi, esattamente dopo 4 giorni vado in Posta a ritirare la mia pensione d’invalidità di 700 euro e mi d i c o n o che me l ’ h a n n o sospesa. A quel punto mi sono davvero arrab­biato: ho chia­mato la Rai, ho chiamato il mio avvocato e ho denunciato l’Inps, perchè voglio sapere chi sono quei due medici: se mi chiamano a una visita di accertamento, sono obbligati a visitarmi, perchè se porto un certificato esterno può essere falso o fatto da un medico compia­cente. Al massimo dovevano mandarmi a fare un’altra visita, ma da un medico loro, non dal mio. Inoltre con che diritto mi hanno sospeso la pensione?”. Donghi si è rivolto alla Rai, un cui giornalista ha chiama­to l’Inps e così subito si sono attivati: “Martedì mattina mi ha chiamato il direttore dell’Inps che si è scusato, ha detto che è stata una svista. Io ho detto che non è stata una svista ma sem­plicemente non hanno fatto il loro lavoro. Mi ha chiesto se possiamo chiudere tutto bonariamente ma io gli ho detto di no. Sono rimasto dodici giorni senza pensione e poi me l’hanno ripristinata, non sono morto, certo, ma se capitava a un anziano o a una persona che non ha la mia forza, che cosa succedeva? Restava senza pensione e si suicidava?”.
E’ così che Gianni Donghi ha intenzione di andare avanti nell’azione giudizia­ria, così come ha detto alla Rai di andare avanti e così mercoledì mattina il suo caso è andato in onda su RaiTre nell’ambito del programma “Buongiorno Regione Lom­bardia”. 


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Codice errato, impossibile pagare la Tari: disagi e proteste a Origgio

Disagi sui pagamenti della rata unica della Tari: per un errore del software di Saronno Servizi, le bollette sono pervenute alle famiglie – a...

Cesano Maderno, investe una donna e fugge: denunciata 20enne positiva all’alcoltest

Nella serata di ieri, domenica 20 giugno, una donna, mentre stava attraversando la strada sulle strisce pedonali, è stata investita a da un pirata...
paderno rapine supermercati

Paderno Dugnano, 5 rapine in 3 mesi nei supermercati, 41enne arrestato

I Carabinieri della Tenenza di Paderno Dugnano hanno  eseguito un'ordinanza di arresto con custodia in carcere nei confronti di un pluripregiudicato 41enne residente a...

Disabili e pandemia. Gerenzano: “Mia figlia promossa e… abbandonata”

“Avrei preferito che mia figlia fosse bocciata piuttosto che farle concludere le superiori senza che abbiamo le idee chiare sul suo futuro, su quale...

Omicidio Arese, dopo avere ucciso la moglie, ha provato ad ammazzare anche il figlio

“Ho ucciso tua madre, ora tocca a te”. Sono le parole che avrebbe pronunciato Jaime Moises Rodriguez Diaz, il 41enne messicano che sabato mattina...
caronno danni temporale

Vento e temporale, danni a Caronno Pertusella e pianta caduta sulla Milano-Meda

Numerosi interventi dei Vigili del fuoco nella nostra zona per il maltempo di questo pomeriggio, domenica 20 giugno. Situazioni più critiche nella zona tra...

Biassono, i Vigili del Fuoco salvano uno scoiattolo caduto dentro una canna fumaria |...

Oggi, domenica 20 giugno, alle ore 8.30 intervento di soccorso particolare nel Comune di Biassono, in Via Alberto da Giussano 26B, per il recupero...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !