HomeNORD MILANOIn casa, agonizzante da giorni Addio alla merciaia di Paderno

In casa, agonizzante da giorni Addio alla merciaia di Paderno

franca asnaghiLa solitudine e una caduta in casa sono costati la vita a Franca Asnaghi. La storica merciaia di via Roma si è spenta lo scorso fine settimana, dopo aver passato almeno un paio di giorni agonizzante sul pavimento di casa. Un malore o una caduta violenta sarebbero all’origine dell’incidente domestico. La donna 84enne, per tutti la ‘mercandela’, viveva da sola proprio sopra alla merceria che gestiva da una vita di fronte alla chiesa nel centro di Paderno Dugnano. Chiusa in quella casa, ha trascorso lunghissime giornate agonizzate sul pavimento nella speranza che qualcuno intervenisse a salvarla. Inutile anche il tentativo di chiamare aiuto, i soccorritori infatti l’hanno trovata con il telefono ancora in mano. Ad accorgersi della sua prolungata assenza e di quelle tre saracinesche abbassate per così tanti giorni consecutivi è stato un volontario dell’Auser. Non i colleghi commercianti, i vicini di bottega da una vita, o qualche cliente affezionato. Ma una persona amica a cui era solita rivolgersi per i trasporti da casa all’ospedale. Proprio lui ha compiuto le prime verifiche dapprima telefonandole e poi suonando senza risposta al citofono della casa, infine, con l’aiuto di una collaboratrice del parroco don Gabriele Sala ha dato l’allarme. Sul posto venerdì mattina sono intervenuti i Carabinieri e i Vigili del Fuoco che sfondando una finestra dell’abitazione sono riusciti ad accedervi. Sul pavimento hanno trovato l’84enne esanime e senza forze. Ma, nonostante i prolungati giorni di agonia e dolore, era ancora cosciente. L’hanno quindi trasportata d’urgenza al Pronto Soccorso di Garbagnate, dove però dopo poche ore si è spenta in quel letto d’ospedale. I funerali si sono celebrati martedì pomeriggio nella parrocchia Santa Maria Nascente, ora la salma riposa nel cimitero di Paderno. Fuori dal negozio campeggia un cartello con tre parole: ‘Chiuso per lutto’. Un lutto che forse deve riflettere la comunità.

Simone Carcano


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Traffico paralizzato in Milano Meda per un tamponamento a catena: tre feriti

  Un tamponamento fra tre veicoli in Milano Meda ha generato nel tardo pomeriggio grandi disagi alla circolazione in direzione di Milano, dove i veicoli...

Vince il no al Palio di Gerenzano (49 a 35): rinviato al 2022

Mentre a Uboldo è stato il parroco a decidere di non tenere il Palio delle Contrade a causa della pandemia, consultate la Curia e...

Bollate, quattro nuove telecamere multi ottiche al Parco Martin Luther King

A Bollate sono arrivate quattro nuove telecamere multi ottiche che verranno posizionate in zone particolarmente sensibili del Parco Martin Luther King con l'obiettivo di...
cusano investita strisce

Cusano, anziana investita sulle strisce in centro

Una donna anziana è stata investita da un’auto questa mattina a Cusano Mlanino mentre attraversava sulle strisce pedonali il centralissimo viale Matteotti. La donna di...
qualità vita

La qualità della vita dopo il Covid

Il Covid ha portato nell’ultimo anno grossi cambiamenti nelle nostre vite, ma non è detto che siano tutti negativi. Molti di voi avranno letto...
Garbagnate area cani virus

Garbagnate, area cani chiusa per un allarme virus (ma non è il Covid)

Area cani chiusa per un allarme virus a Garbagnate. La comunicazione alla Polizia locale di Garbagnate è giunta da Ats nei giorni scorsi, la quale...
Baranzate ospedale Sacco donne

Baranzate, l’ospedale Sacco è la “casa sicura” delle donne

L’ospedale Sacco è una “casa sicura” per tutte le donne. L’ospedale Sacco, posto proprio al confine tra Baranzate e Milano, è stato senza dubbio in...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !