Home BRIANZA Da Limbiate arrivano a Padova La tramvia perde i finanziamenti

Da Limbiate arrivano a Padova La tramvia perde i finanziamenti

tramlimbiateHa i connotati di' un vero e proprio "scippo"  quello perpetrato dalla città di Padova, attraverso un maxiemendamento approvato al Senato, nei confronti del tram di Limbiate. Un'operazione che sta suscitando un'ondata di indignazione tra i comitati civici della zona e i comuni interessati dal progetto di ripristino della linea, oltre che dalla Provincia di Milano che lo sostiene da anni.  Dai comitati si alza  ora l'appello a tutti i parlamentari del territorio, affinchè facciano il possibile per evitare in extremis la beffa. Tra una decina di giorni la Camera dovrebbe approvare il decreto appena licenziato dal Senato.  "I parlamentari del territorio facciano qualcosa di concreto e lo facciano subito" – attacca Salvatore Miletta, portavoce del Comitato per il tram della Comasina, dopo che venerdì sera il tema è stato affrontato in un'assemblea pubblica, alla presenza dei sindaci del territorio. Purtroppo, il punto 51 del maxiemendamento alla Legge di Stabilità parla chiaro:  "Il Cipe individua gli interventi da revocare sul sistema metropolitano che, alla data di entrata in vigore della presente legge non siano stati affidati con apposito bando di gara". Questo passaggio  diventa letale per la Milano-Limbiate che è ancora al progetto preliminare. Poche righe più avanti si legge addirittura che "Le risorse rivenienti dalle revoce di cui al periodo precedente, confluiscono in apposita sezione del Fondo…. e sono finalizzate dal Cipe con priorità per la metrotamvia di Padova". 

"Si tratta di una scelta inconcepibile se si considera che per la Milano-Limbiate si è già arrivati al progetto preliminare e agli accordi tra comuni ed enti locali sul finanziamento, oltre che all'assegnazione dei fondi da parte del Ministero sulla base di un bando nazionale" -puntualizza Miletta. L'assessore provinciale ai trasporti, Giovanni  De Nicola parla di "Patto scellerato" per la vicenda di Padova, puntando il dito sull'azione di parlamentari padovani con l'appoggio del ministro delle attività produttive Flavio Zanonato, ex sindaco di Padova e del ministro delle Infrastrutture Maurizio Lupi. "E’ veramente scandaloso,  si lascia la zona più inquinata d’Italia senza un’infrastruttura necessaria  per finanziare il tram di Padova  di cui non esiste neanche il progetto preliminare" -ha detto De Nicola. 

Ulteriori approfondimenti su "il notiziario" in edicola vanerdì 6 dicembre 


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Paderno Dugnano, al via le vaccinazioni anti-Covid al Centro Anziani di Calderara

Nella mattinata di ieri, 3 marzo, sono iniziate a Paderno Dugnano le vaccinazioni anti-Covid per i cittadini over 80 presso il Centro Anziani di...
solidarietà stipendio

La solidarietà con lo stipendio garantito

A volte forse dovrei mordermi la lingua, o meglio, la penna, ma proprio non ci riesco… Noi italiani siamo un popolo che ha la...
rissa mannaia

Rissa con mannaia e mazza da baseball in centro a Desio

Una rissa tra ragazzi in pieno centro con l'uso anche di una mazza da baseball e di una mannaia usata per minacciare i rivali:...

Solaro, rapine e aggressioni a coetanei, 5 minorenni portati in comunità

Cinque minorenni tutti residenti a Solaro sono stati prelevati dai carabinieri nelle loro abitazioni per essere condotti in comunità di rieducazione su disposizione del Tribunale...

Lombardia, rischio zona rossa: parte il piano di vaccinazione di massa

Nella giornata di oggi, 3 marzo, hanno effettuato il passaggio alla zona arancione rinforzata 18 comuni della Provincia di Mantova, 9 comuni della Provincia...
Bollate droga casa

Bollate, affidata in prova ai servizi sociali, spaccia droga in casa: 36enne arrestata

Ieri pomeriggio a Bollate (MI), la Polizia di Stato ha arrestato una cittadina italiana di 36 anni per detenzione ai fini di spaccio di...

“Ci hanno chiuso a Uboldo”: petizione chiede di modificare il rondò di Saronno

Non si rassegnano i residenti al confine con Saronno: l’isolamento nel quale vivono nell’ultimo tratto di via Ceriani a Uboldo li spinge a riproporre...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !