Home BRIANZA Electrolux taglia i salari, lavoratori in strada a Solaro

Electrolux taglia i salari, lavoratori in strada a Solaro

3101solElectroluxWeb
Il sindaco di Solaro tra i lavoratori Electrolux
Taglio dei salari, azzeramento di scatti e incentivi, riduzione definitiva dell'orario di lavoro: sono queste alcune delle richieste della Electrolux ai lavoratori degli stabilimenti italiani, contro le quali ieri sono scesi in strada i dipendenti della fabbrica di Solaro. Due assemblee all'aperto, in mezzo alla strada, in Corso Europa, opportunamente chiuso al traffico, per gridare la loro rabbia nei confronti della proposta della multinazionale svedese. La prima, dalle 9 alle 10, ha coinvolto i lavoratori del primo turno, poi dalle 14 alle 15, sono scesi in strada i lavoratori del secondo turno. Qualcuno ha ritardato il rientro in fabbrica alla conclusione dell'ora di sciopero concordata, cercando di trasformare la protesta in uno sciopero ad oltranza. Le iniziative di protesta dovrebbero continuare anche nei prossimi giorni, mentre domani, mercoledì 29, una delegazione sindacale di Electrolux sarà ricevuta a Roma al ministero dello sviluppo economico. 

La terribile, ennesima,  doccia fredda per i lavoratori Electrolux è arrivata lunedì sera al termine del confronto sindacale a livello nazionale svoltosi a Mestre. L'azienda ha comunicato la chiusura dello stabilimento di Porcia (Pn) e la perdita di 1200 posti di lavoro tra gli operai che si aggiungono ai 150 già annunciati all'interno della stessa fabbrica, il taglio di tutto il salario aziendale, il congelamento degli scatti di anzianità e la sospensione del pagamento delle festività cadenti di sabato e domenica, oltre ad un aumento generalizzato dei ritmi e dei tempi di lavoro e il taglio delle pause sulle linee di montaggio.  Accanto ai lavoratori in strada per protestare, ieri  c'erano i sindaci di Solaro, Renzo Moretti e di Limbiate, Raffaele De Luca.

 


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

ceriano auto ribaltata

Incidente tra Ceriano e Cesano, auto ribaltata più volte, 33enne in ospedale

Un uomo di 33 anni è stato trasportato in ospedale in codice giallo dopo essere volato fuori strada con l’auto a Ceriano Laghetto. L’incidente si...

Prendono il reddito di cittadinanza: a Gerenzano sanificano la mensa scolastica

    A Gerenzano i beneficiari del reddito di cittadinanza sono stati impiegati nella mensa scolastica. Il confronto tra la dirigenza, docenti e responsabili dei vari plessi,...

Coronavirus a Limbiate, un altro bambino positivo al Covid: due classi in quarantena

Secondo caso di studente positivo al coronavirus a Limbiate. Salgono a due le classi in quarantena alla scuola don Milani. La conferma arriva dall'Amministrazione...

Droga al parco di Origgio, spacciatore la vende sotto alla telecamera: 18enne denunciato

Spacciava come se nulla fosse nel parco comunale, forse inconsapevole della telecamera o addirittura sfidandola: fatto sta che il 18enne di Origgio è stato...
carabinieri locale

Covid, movida senza regole: chiusi due bar a Mozzate e Carugo

I carabinieri della Compagnia di Cantù hanno chiuso due locali della “movida” comasca, a Mozzate e Carugo per violazione delle norme anti Covid. Nell’operazione condotta...
carabinieri bimbo mamma

Limbiate, bimbo di 3 anni salva la mamma picchiata in casa da papà

    I carabinieri di Cesano Maderno hanno arrestato a Limbiate un uomo che stava picchiando la moglie, dopo che il loro bambino di appena 3...
mascherine scuola

Solaro, dalla scuola nessuna mascherina: il Comune suggerisce di comprarle in farmacia

A Solaro le mascherine per i bambini e i ragazzi che frequentano la scuola dell’obbligo previste in fornitura gratuita dai decreti del Governo non...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !