Home BOLLATESE Angela in Tv racconta il miracolo che ha salvato la vita a...

Angela in Tv racconta il miracolo che ha salvato la vita a suo figlio

miracoloLa storia di Angela Nasto, e del “miracolo” del piccolo Lorenzo raccontati su Rai Uno durante lo speciale “Storie Vere” di Unomattina.
La titolare del bar Mokito di Cesate, che abita a Ceriano ed è originaria di Limbiate, ha portato lo scorso martedì la testimonianza avvincente di quello che, come riportato dai medici, può essere considerato come “un caso”, oppure, per chi crede, come un vero e proprio “miracolo”.
Lorenzo, nato prematuro a soli 5 mesi, con un’emorragia bilaterale al cervello, alcuni organi ancora non completamente formati e una madre a cui i medici non avevano dato alcuna speranza. E poi un sogno, proprio mentre il neonato si trovava intubato, in fin di vita nel reparto dell’ospedale.
“Mio figlio si trovava in ospedale, i medici non ci avevano dato alcuna speranza – ha raccontato Angela – una notte ho fatto un sogno. Mi trovavo in una strada di campagna, continuavo a cadere e rialzarmi. Arrivata di fronte ad un cancello ho visto un signore che mi ha detto che poco dopo avrebbero chiuso, come a significare che quelloche dovevo fare lo dovevo fare in fretta. Poi mi sono trovata in una chiesa, c’era Padre Pio seduto su una sedia. Mi ha detto ‘ti stavo aspettando’. Allora sono andata vicino a lui ed ho messo la testa sulle sue gambe. Lui accarezzandomi la testa mi ha detto ‘Non devi avere paura di niente e di nessuno perché io ti sono vicino. Io so quello che tu vuoi, devi telefonare a San Giovanni Rotondo prima che io diventi Santo e farmi chiedere la grazia da fra Modestino’. Ho pensato: chi mi crederà? Poi mi sono risvegliata, ai piedi del mio letto c’era una sedia ed io su quella sedia ho visto Padre Pio. Con fatica sono riuscita a contattare il convento. Chi mi ha risposto mi ha detto che moltissime persone telefonavano chiedendo delle grazie, poi sono riuscita a parlare con il ragazzo che si occupava di fra Modestino ed ho affidato a lui la mia richiesta”.
Il sabato successivo viene proclamata la santità di Padre Pio, le condizioni di Lorenzo sono ancora gravissime. Una mattina Angela vede il Corpo di Gesù che le dice: “Io te lo dono abbine cura, però ricordati che non è tuo ma è mio, perché io gli sto dando la vita”. Corre allora in ospedale guarda dietro la vetrata ma il posto di Lorenzo è vuoto.
Pensa al peggio, ma viene accompagnata dalla dottoressa che le spiega che durante la notte Lorenzo è stato trovato senza il tubo respiratorio, la macchina non ha dato il segnale dell’allarme e quindi nessuno si è accorto dell’accaduto. Intubarlo nuovamente non è possibile perché il neonato morirebbe.
La dottoressa ed il primario non le danno nessuna speranza.
Ma nei giorni successivi inspiegabilmente Lorenzo si riprende. Angela chiede spiegazioni ed i medici le dicono “non mi chieda quello che io non posso spiegarle”.
Dopo alcune settimane Lorenzo ritorna a casa tra le braccia di Angela. Da quel giorno Lorenzo non è mai stato intubato, non ha mai fatto un giorno di fisioterapia, oggi ha 11 anni.


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Lazzate Henkel

Crisi Henkel, con la chiusura di Lomazzo a rischio anche il maxi magazzino di...

Non solo la chiusura confermata dello stabilimento Henkel  di Lomazzo, ma anche l'ipotesi di un forte ridimensionamento del nuovissimo magazzino di Lazzate.  Pessime notizie...
Covid Lombardia Milano

Lombardia in arancione rafforzata da mezzanotte, scuole chiuse, aree gioco vietate

Dalla mezzanotte di oggi e fino al 14 marzo tutta la Lombardia sarà in zona arancione rinforzata (scuole chiuse, solo i nidi aperti). Il presidente...

Saronno, le ritirano per sbaglio la patente nuova: “Ho guidato un anno senza saperlo”

Da circa un anno circolava con la patente scaduta senza saperlo: non perché non l’avesse rinnovata, ma perché la polizia locale di Saronno le...
carabinieri

Cusano, lite per l’eredità, lo zio accoltella due nipoti

Ieri mattina  a Cusano Milanino, i carabinieri della locale stazione  sono intervenuti in via Mazzini per un'accesa lite famigliare al culmine della quale lo...

Paderno Dugnano, al via le vaccinazioni anti-Covid al Centro Anziani di Calderara

Nella mattinata di ieri, 3 marzo, sono iniziate a Paderno Dugnano le vaccinazioni anti-Covid per i cittadini over 80 presso il Centro Anziani di...
solidarietà stipendio

La solidarietà con lo stipendio garantito

A volte forse dovrei mordermi la lingua, o meglio, la penna, ma proprio non ci riesco… Noi italiani siamo un popolo che ha la...
rissa mannaia

Rissa con mannaia e mazza da baseball in centro a Desio

Una rissa tra ragazzi in pieno centro con l'uso anche di una mazza da baseball e di una mannaia usata per minacciare i rivali:...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !