Home Prima Pagina Si spacciano per fruttivendolo per far "cacciare" gli abusivi

Si spacciano per fruttivendolo per far “cacciare” gli abusivi

fruttivendolo 2A qualcuno danno fastidio i venditori ambulanti di frutta e verdura che si piazzano sulla Varesina a Gerenzano e per farli “cacciare” ha usato il nome del fruttivendolo della rivendita Il Ciliegio di Saronno.

Davvero singolare la vicenda che vede protagonista Massimo Pagani, il quale ha ricevuto dalla polizia locale di Gerenzano una lettera che lo ha lasciato sconcertato: “In merito alla sua segnalazione-esposto del 13 febbraio – si legge – si rende noto che è al vaglio dell'amministrazione comunale l'adozione di un apposito provvedimento di disciplina, ovvero di limitazione-divieto del commercio in aree pubbliche svolto in forma itinerante, riferito ad alcune zone, inclusa la via Clerici”. Ignoti, in pratica, non avendo il coraggio di esporsi in prima persona, si sono spacciati per il titolare de Il Ciliegio per trasmettere un esposto di protesta contro i fruttivendoli ambulanti che fanno concorrenza a quelli in sede fissa. A dimostrarlo è la firma sulla missiva, che non è certo di Pagani, il quale è andato al comando dei vigili per smentire di averla mai presentata. Ecco cosa è scritto: “Vogliate prendere provvedimenti nei confronti degli ambulanti non autorizzati e non in regola, nel vostro comune. Vorrei sottolineare che, a causa di questi venditori non autorizzati, la mia ditta Ortofrutta Il Ciliegio sta subendo delle gravi perdite. Rispetto le leggi pagando le tasse, spese e dipendenti. Non riesco a essere concorrenziale con abusivi che lavorano in nero nel vostro territorio. In tal caso i miei dipendenti sono a rischio di disoccupazione”. Pagani, che ha dovuto firmare una dichiarazione con cui smentisce di avere trasmesso la lettera, non riesce a capacitarsi di quanto accaduto: “Mi domando a chi sia potuto venire in mente di usare il mio nome per una sua battaglia personale. Anche io sono contro i venditori abusivi per strada, ma malgrado la crisi la mia attività non va male e di certo non sto per chiudere”.

 



Caro lettore, dall’inizio dell’emergenza Covid-19 abbiamo subito un pesante crollo delle entrate pubblicitarie, che rappresentano da sempre un’importante entrata per sostenere il lavoro della redazione del Notiziario che realizza questo sito e il settimanale del venerdì in formato cartaceo o sfogliabile digitale.
Per garantire un’informazione quanto più possibile puntuale e autorevole dal nostro territorio, sono al lavoro giornalisti, liberi professionisti, che vedono fortemente minacciati i loro compensi dall’improvvisa diminuzione dei ricavi pubblicitari. Se apprezzi il nostro lavoro, ti chiediamo, se ti è possibile, di contribuire acquistando l’edizione sfogliabile del nostro settimanale (CLICCA QUI) oppure con una piccola donazione, seguendo i pulsanti qui sotto.
Bastano pochi clic, in totale sicurezza, con carta di credito o Paypal. Grazie.

EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

lavoro Regione Lombardia imprese

Coronavirus, da Regione Lombardia finanziamenti per la riapertura delle piccole imprese

Da Regione Lombardia contributi a fondo perduto per coprire fino al 70% dei costi sostenuti da piccole e micro imprese per riaprire in sicurezza. Saranno...

Uboldo, impenna la moto al semaforo: multa e fermo per 60 giorni

Singolare quanto successo a un giovane centauro di Gerenzano: gli è costato caro impennare la moto, sottoposta a fermo amministrativo per 60 giorni. E’ capitato...
Lazzate volley

Campionato chiuso per Coronavirus, con una partita in meno Lazzate esclusa dalla serie...

L’Asd Lazzate volley “beffata” dalla Federazione che, applicando un sistema di classifica alquanto discutibile, ha di fatto tagliato fuori la squadra lazzatese da ogni...
lainate droga bar

Lainate, hascisc nel biliardino e altra droga nel bar: 2 arresti

I carabinieri di Lainate hanno arresato due persone per il reato di spaccio all’interno di un bar della città. L’intervento risale a sabato sera,...
Arese omicio truffa condanna

Arese: lo spietato omicida condannato anche per truffa

Lo spietato omicida di Arese è stato condannato anche per truffa. Come se non bastasse l’ergastolo a cui è già stato condannato in primo e...
bonus biciclette città metropolitana Milano

Area metropolitana di Milano: a chi spetta il bonus bici?

Il bonus-bici (o monopattino) di 500 euro spetta a tutti i residenti della Città metropolitana di Milano? Forse (ma al momento nessuno sa dare una...
Cogliate elicottero

Cogliate, operaio precipita nel cantiere, soccorso con l’elicottero

Un operaio di 71 anni è precipitato all’interno di un cantiere edile questo pomeriggio a Cogliate ed è stato trasferito in elicottero all’ospedale San...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !