Home Prima Pagina Caos Tasi: anche Cogliate e Limbiate "si arrendono"

Caos Tasi: anche Cogliate e Limbiate “si arrendono”

TasiDi fronte al caos e ai disagi procurati ai cittadini, altri due comuni hanno dovuto “arrendersi” e prorogare i termini per il pagamento della prima rata della Tasi. O meglio, annullare le sanzioni in caso di pagamento ritardato. E' quanto stabilito a Cogliate e Limbiate, dopo Saronno e Bollate.

A Cogliate si potrà pagare senza sanzioni fino al prossimo 21 luglio. La decisione della giunta comunale però arriva dopo le polemiche che si sono sollevate dal giorno in cui (il 21 maggio scorso) è stata decisa l'introduzione della tassa due giorni prima della scadenza inizialmente fissata dal Governo, con la conseguenza di attivare come termine del pagamento il 16 giugno. Alla fine, il Governo ha deciso che i comuni che non hanno rispettato il termine (circa i tre quarti del totale) avranno come scadenza del primo versamento il 16 ottobre, peraltro ottenendo anche un anticipo dallo Stato pari al 50% dell'introito previsto. Insomma, per l'ennesima volta sono stati premiati i comuni più “attendisti” (per usare un eufemismo). Una questione portata in aula lunedì sera dalla mozione della Lega Nord, che chiedeva alla giunta di annullare la delibera del 21 maggio scorso. La mozione è stata respinta, anche se poi la giunta ha deciso per la proroga dei termini di versamento senza sanzioni. “Alla fine la giunta ha dovuto fare una retromarcia, prorogando i termini, perché si è resa conto di avere creato dei disagi ai cittadini e così facendo ha dimostrato che non era assolutamente necessario approvare con tanta fretta la nuova tassa”.

A Limbiate invece, la giunta ha deciso di concedere due settimane in più per il pagamento senza sanzioni. Lo ha deciso l'Amministrazione comunale attraverso una delibera di Giunta con cui viene data indicazione agli uffici competenti di non applicare sanzioni né interessi per i pagamenti che verranno effettuati dal 17 al 30 giugno”. "Abbiamo ritenuto necessario dare un po’ più di tempo ai nostri cittadini – commenta l’assessore al Bilancio Angela Ripamonti – tenuto conto dei numerosi elementi di novità contenuti nella tassa sui servizi indivisibili, nonché dell'impossibilità degli studi commercialisti e dei centri di assistenza fiscale di avviare il servizio di consulenza in tempi utili. E’ chiaro che questa situazione ha creato diversi problemi a tutti i cittadini ed è quindi ingiusto applicare sanzioni per ritardi oggettivi”. Intanto, sempre a Limbiate, prosegue il servizio di consulenza e di calcolo Tasi offerto agli over 65 presso l’ufficio Tributi che, per rispondere alle numerose richieste, ha previsto un’apertura straordinaria il sabato mattina.


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Polizia

Rho, trovati in casa più di 5kg di droga e 20mila euro in contanti:...

Nella giornata di ieri, mercoledì 3 marzo, gli agenti della questura di Rho hanno arrestato tre albanesi, due uomini e una donna, di 34...

Uboldo come Caronno: arriva l’Isola del Riuso per riciclare i rifiuti

Anche Uboldo, come Caronno Pertusella, avrà la sua isola del riuso. Non sarà proprio uguale, né delle medesime dimensioni, ma la finalità è la...
Lazzate Henkel

Crisi Henkel, con la chiusura di Lomazzo a rischio anche il maxi magazzino di...

Non solo la chiusura confermata dello stabilimento Henkel  di Lomazzo, ma anche l'ipotesi di un forte ridimensionamento del nuovissimo magazzino di Lazzate.  Pessime notizie...
Covid Lombardia Milano

Lombardia in arancione rafforzata da mezzanotte, scuole chiuse, aree gioco vietate

Dalla mezzanotte di oggi e fino al 14 marzo tutta la Lombardia sarà in zona arancione rinforzata (scuole chiuse, solo i nidi aperti). Il presidente...

Saronno, le ritirano per sbaglio la patente nuova: “Ho guidato un anno senza saperlo”

Da circa un anno circolava con la patente scaduta senza saperlo: non perché non l’avesse rinnovata, ma perché la polizia locale di Saronno le...
carabinieri

Cusano, lite per l’eredità, lo zio accoltella due nipoti

Ieri mattina  a Cusano Milanino, i carabinieri della locale stazione  sono intervenuti in via Mazzini per un'accesa lite famigliare al culmine della quale lo...

Paderno Dugnano, al via le vaccinazioni anti-Covid al Centro Anziani di Calderara

Nella mattinata di ieri, 3 marzo, sono iniziate a Paderno Dugnano le vaccinazioni anti-Covid per i cittadini over 80 presso il Centro Anziani di...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !